Il co-fondatore della Creative Commons accusa Apple di censurare i messaggi sul forum di supporto

L’avvocato e co-fondatore della Creative Commons, Lawrence Lessig, ha accusato Apple di censurare i messaggi del forum di supporto in cui gli utenti di iOS 7 lamentano problemi con il Wi-Fi dopo l’aggiornamento al nuovo sistema operativo, e richiedono la sostituzione del device in garanzia.

support

Ecco le parole di Lessig:

Ho notato che il commento dell’utente LouLou71 era stato cancellato. Così ho ri-pubblicato il suo stesso commento (che Apple aveva cancellato) poichè a mio avviso conteneva informazioni davvero valide. Ma poi, con mia grande sorpresa, Apple ha rimosso anche il mio commento…

LouLou71 è il nikname del proprietario inglese di un iPhone che aveva inviato il seguente commento:

Prima che rimuovano anche questo post, esorto tutti coloro che riscontrano problemi con il wi-fi di esercitare i vostri diritti come ho fatto io, come pubblicato da Apple sul proprio sito web:

http://www.apple.com/uk/legal/statutory-warranty/

Ci sono troppi dispositivi colpiti da questo problema per essere solo una coincidenza o un problema causato dal consumatore. possiedo un iPhone 4S 16GB bianco acquistato nel luglio 2013 e la pagina delle Impostazioni relativa alla connessione wi-fi era completamente grigia.

Grazie al mio reclamo ora sono in attesa di un nuovo iPhone 5, il quale mi è stato fornito dal negozio di telefonia O2 dove ho firmato il mio contratto l’anno scorso.

Buona fortuna.

Apple ha ricontattato Lessig in seguito alla rimozione del suo post, affermando che non era permesso pubblicare certi commenti sul forum. Sembra alquanto strano che la società di Cupertino possa rimuovere commenti che possono essere utili ad altri utenti, ma in ogni caso attendiamo novità da Apple.

Via | 9to5mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: