Whatsapp vs. Facebook Messenger: gli utenti smartphone preferiscono di gran lunga il primo

Anche se l’ultimo aggiornamento si sta facendo desiderare, secondo un recente report Whatsapp ha superato Facebook come principale servizio di social messagging su dispositivi mobile.

fbvswa

Il sondaggio è stato effettuato tra il 25 ottobre ed il 10 novembre su 3.759 utenti smartphone in Stati Uniti, Brasile, Sud Africa, Indonesia e Cina, rilevando che il 44% degli intervistati usa Whatsapp almeno una volta a settimana, mentre il 35% usa Facebook Messenger. Andando più a fondo si è scoperto che Snapchat viene utilizzato assiduamente, ma soltanto da utenti tra i 16 ed i 24 anni di età: WeChat, Twitter, BBM e Skype conquistano un’altra piccola fetta di utenza.

Tutte queste applicazioni costituiscono l’86% dell’utilizzo di uno smartphone per la comunicazione tra utenti, mentre il 73% preferisce utilizzare le normali chiamate; il 75% usa ancora i normali SMS mentre il 60% preferisce inviare mail.

Nel mese di aprile l’amministratore delegato di Whatsapp Jan Koum ha dichiarato che il suo servizio ha ora più utenti di Twitter e vengono scambiati più messaggi attraverso la propria piattaforma piuttosto che su Facebook: precisamente il doppio, con oltre 20 miliardi di messaggi scambiati ogni giorno. Koum ha continuato rivelando che, a differenza di Facebook e Twitter, l’azienda non procederà nella loro stessa direzione attraverso l’introduzione di pubblicità, ma continuerà comunque a far pagare l’abbonamento annuale di 0,99€.

“La nostra mentalità a riguardo è decisamente opposta: siamo bombardati continuamente ogni giorno dalle pubblicità, così abbiamo pensato che gli smartphone non sono il posto adatto per questo tipo di cose. I nostri telefoni sono un’estensione della nostra vita, siamo ormai in intimità con loro”.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: