Guadagna oltre 2800$ grazie all’App Store senza essere sviluppatore: Ecco come.

Gabriel Machuret non è uno sviluppatore di app e anzi afferma di non essere interessato a diventarlo. Gabriel guarda le app e vede solamente un metodo per guadagnare un lauto profitto. Ecco come ha fatto a guadagnare oltre 2800$ “spammando” in App Store.

app

Gabriel è un esperto di App Store Optimization (ASO), e di recente ha investito in un app reskinning. Questo processo comporta l’acquisto del codice sorgente di un’applicazione, alla quale vengono sostituite grafica e suoni per crearne una nuova. Acquistando il giusto codice è possibile utilizzare la stessa applicazione di base per creare una varietà di giochi o applicazioni.

Nel suo esperimento, Machuret ha utilizzato lo stesso codice con differenti approcci. Il risultato è la creazione di ben 35 applicazioni in circa un mese, di cui 5 respinte da Apple e 30 disponibili in App Store. Per quanto riguarda la qualità di tali applicazioni, Machuret ha una sua definizione:

E’ importante capire che si può costruire un’applicazione di qualità, anche se l’applicazione in sé non lo è.

Per quanto si può essere in disaccordo con la sua strategia, non si possono discutere i risultati. Machuret infatti è stato in grado di produrre poco meno di 5.000 dollari di fatturato in soli due mesi. Dopo aver sottratto i costi, risultava un profitto di 2892 dollari. Tutto questo per un mese di lavoro ed un mese di relax.

Per massimizzare il suo profitto, Machuret ha tagliato il più possibile i costi di sviluppo. Ha scelto app “non convenzionali”, in questo modo il processo di sviluppo è stato molto conveniente. Egli inoltre non ha complicato il processo, cambiando rapidamente strategia quando qualcosa nel reskinning diventava troppo costosa.

Tutto ciò potrebbe creare molti dissensi, ma va precisato che Machuret si è avvicinato all’App Store come venditore e non come sviluppatore.

Voi cosa ne pensate di questa particolare strategia?

Via | TUAW

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: