Ecco la nuova tecnologia di Apple contro lo spam via email

A tutti sarà capitato almeno una volta di imbattersi in alcune mail di utenti sconosciuti, richieste di aiuto per bambini poveri, cechi o persone con cui il destino è stato particolarmente crudele, per non parlare di newsletter di cui, per quanto ci si sforzi, proprio non si riesce a ricordare l’iscrizione. Grazia ai nuovi brevetti Apple, l’antispam diventerà sempre più performante.

mail

Lo U.S. Patent e Trademark Office ha pubblicato un brevetto Apple per cui, grazie all’utilizzo di un indirizzo usa e getta, si otterrà una migliore copertura dallo spam, il tutto senza che l’utente si accorga di niente. L’applicativo opererà direttamente sul server, e grazie all’utilizzo del sopracitato indirizzo mail fittizio, farà seguire la mappatura della posta ad un account ufficiale.

Al fine di combattere il sempre più crescente problema dello spam, alcuni utenti hanno già affidato la loro corrispondenza ad un indirizzo usa e getta dal quale la posta verrà inoltrata ad un account ufficiale non esponendolo a mittenti indesiderati.

Questo sistema, sicuramente evita il passo estremo di dover cambiare account per il troppo spam, operazione che spesso lascia fuori comunicazioni o contatti importanti. Comunque Apple lo ritiene un sistema ancora incompleto, soprattutto considerando che vari di questi indirizzi non vengono accettati da alcuni servizi online automatizzati che escludono a priori la registrazione di bot.

L’automatizzazione di questo sistema da parte di Apple eviterà questi inconvenienti. Ulteriore innovazione sarà l’accesso al testo ed il processo di risposta: i contenuti, giunti e filtrati all’indirizzo usa e getta, verranno mostrati all’account ufficiale la cui risposta, nel caso, verrà si scritta tramite l’account ufficiale, ma inviata tramite quello fasullo senza così esporre l’account dell’utente.

Via | AppleInsider

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: