Bambo, il modo migliore per imparare giocando | QuickApp

App ID errato

Bambo è un’applicazione interattiva creata appositamente per i bambini dell’età compresa tra i 2-6 anni che cominciano a conoscere i numeri e le forme. Si basa sul famoso poema “Bambo” di un poeta polacco Julian Tuwim. Grazie a questa applicazione il tuo bambino imparerà giocando, che è il modo migliore per sviluppare la sua intelligenza, la capacità del pensiero logico, concentrazione e per migliorare la sua manualità. L’applicazione è stata progettata in modo tale da dare al bambino la possibilità di scegliere tra i cinque giochi educativi. App ID errato

  • Un gioco per il riconoscimento delle figure geometriche animate.
  • Un gioco di memoria con le carte grazie al quale il bambino migliorerà il processo di memorizzazione.
  • Una parte dedicata alle sottrazioni, il piccolo deve dare le banane ai protagonisti e contare quante ne sono rimaste.
  • Un gioco nel quale il bambino deve aiutare Bambo a catturare e contare tutti i pesci.
  • Una parte dedicata al riconoscimento dei numeri rappresentati graficamente e al loro collegamento con la quantità esatta degli insetti.

Bambo porterà il tuo piccolo in una fantastica, educativa avventura in una foresta nella quale abita insieme a una simpatica scimmietta. Mostra al bambino quanto può essere divertente la matematica. Spostando alla realtà giochi presentati in questa applicazione il tuo bambino potrà imparare la matematica persino a tavola durante i pasti. Basta avere qualche frutta o vegetali e un pizzico di creatività.

Richiede iOS 7.0 o successivo. Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch. Questa app è ottimizzata per iPhone 5.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: