I download in OS X e iOS saranno più veloci con il Content Delivery Network di Apple

Secondo l’analista Dan Rayburn di Frost & Sullivan, il Content Delivery Network di Apple è ormai realtà negli Stati Uniti e in Europa. Il CDN può fornire più terabit di dati al secondo, garantendo ad Apple un modo più efficiente per distribuire gli aggiornamenti software e altri contenuti ai propri clienti.

apple

A quanto pare il CDN di Apple è stato avviato recentemente, così come testimoniano le informazioni fornite da Rayburn. I download per OS X vengono convogliati direttamente dalla società californiana ai fornitori di servizi Internet, come Comcast. Apple si è impegnata economicamente con queste società, al fine di evitare problemi durante i periodi di alto traffico, ad esempio quando la nuova versione di OS X verrà rilasciata.

apple-cdn-traceroute

La società di Cupertino non ha commentato pubblicamente i piani per ciò che riguarda i nodi CDN, ma è probabile che voglia utilizzare la rete per fornire i download dei nuovi iOS e OS X. Rientra in questo piano, forse, anche la transizione sulla nuova rete anche di iTunes e App Store, che si allontanano quindi da altri CDN, come quello di Akamai.

E’ troppo presto per dire quando la nuova rete sarà disponibile, ma Apple ha iniziato ad utilizzare il proprio CDN molto prima di quanto pensassi. La velocità di costruzione e la quantità di soldi impiegati nelle infrastrutture sono incredibili. Sulla base dei miei calcoli, Apple ha già messo a disposizione diversi terabit al secondo e per la fine dell’anno avrà investito ben più di $ 100M in questo piano.

Apple sta presumibilmente lavorando alla costruzione di questa rete di distribuzione di contenuti già da diversi anni, con una rapida accelerazione durante l’anno scorso. Il lancio di questa rete porta la distribuzioni di contenuti sotto il controllo di Apple, contribuendo a garantire agli utenti un accesso affidabile e rapido ai contenuti.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: