Ecco il Bend Test dell’iPhone 6 e di tanti altri smartphone, pronti per essere piegati [Video]

Anche oggi Unbox Therapy, attraverso un nuovo video, sta alimentando quello che possiamo chiamare il “fenomeno del momento”: il bendgate. Il tutto è iniziato due giorni fa, quando alcuni americani si sono ritrovati l’iPhone 6 leggermente curvato dopo averlo tenuto in tasca. Unbox Therapy ha quindi realizzato un video dove veniva mostrato quanto potesse essere semplice piegare l’iPhone 6 Plus con le mani.

bendgate-bend-test-iphone-6

Dopo il test originale sull’iPhone 6 Plus, nel quale facendo fulcro su dei punti particolarmente sensibili si riesce a piegare il dispositivo con la forza delle mani, è stato effettuato un test anche sul Galaxy Note 3. Anche questo dispositivo si piega ma ovviamente meno dell’iPhone 6 Plus essendo costituito da un corpo in plastica dura anzichè un metallo resistente ma allo stesso tempo malleabile come l’alluminio.

Nel video di oggi invece, (anche questo sponsorizzato), il Bend Test viene eseguito sull’iPhone 6, sull’HTC One M8, il Moto X ed un Lumia di Nokia.

  • Si parte con l’iPhone 6 e dopo aver applicato una forza considerevole, l’iPhone non si piega.
  • Si prosegue con l’HTC One M8, anch’esso in alluminio. Il dispositivo non si piega ma lo schermo esce leggermente fuori dalla scocca, anche se continua a funzionare.
  • Il Moto X risulta davvero molto solido
  • Infine il Lumia non si piega, si sente un crack sullo schermo, ma tutto si conclude senza problemi

Da questo video possiamo ricavare che l’iPhone 6 è un dispositivo molto solido e lo è anche l’iPhone 6 Plus anche se lo spessore ridotto ed una superficie così ampia lo rendono meno resistente del suo fratello minore. Il fenomeno del Bendgate è stato sicuramente gonfiato per fare il giro del mondo ma noi che possediamo i dispositivi possiamo assolutamente rassicurarvi ed archiviarlo come finto problema.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: