iOS 8.1.1 migliora le performance sui dispositivi più datati? Ecco la risposta

Dopo il lancio di iOS 8, molti utenti in possesso di iPhone 4s e iPad 2 hanno riscontrato un calo di prestazioni evidente: la velocità del sistema operativo infatti lasciava a desiderare su hardware meno recenti, tanto da invogliare molte persone a non aggiornare. Con il rilascio di iOS 8.1.1 la situazione è realmente migliorata? Ecco i risultati di un nuovo test.

iphone4s-ios8

Per iniziare, sono stati annotati i tempi di apertura di alcune applicazioni di sistema: la velocità è leggermente migliorata su Safari, mentre le performance generali rimangono molto simili ad iOS 8 ed in totale meno soddisfacenti rispetto ad iOS 7. L’impegno di Apple nel rendere l’esperienza utente più veloce ed immediata è evidente, ma le limitazioni hardware purtroppo sono invalicabili e i risultati sono meno soddisfacenti di quanto ci si aspettava.

Screenshot-2

I lag sono ancora presenti, ad esempo quando l’utente apre la tastiera o il Control Center. In seguito, lo studio evidenzia una migliore stabilità generale del sistema operativo, nonostante la poca RAM a disposizione su iPhone 4s ed iPad 2, la quale è di solo 512 MB.

Concludendo, iOS 8.1.1 porta con sè alcuni piccoli miglioramenti rispetto ad iOS 8, ma non fatevi grandi aspettative: iOS 7.1, ad esempio, si è dimostrato per iPhone 4 molto più incisivo. Il processore e l’hardware in generale dei dispositivi più datati mostrano evidenti segni di vecchiaia: spetta infine ad ogni utente decidere se aggiornare, andando incontro ad un calo di reattività evidente, oppure se rimanere permanentemente con iOS 7, rinunciando alle novità introdotte da Apple nell’ultima versione del proprio sistema operativo mobile.

Via | Macrumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: