Tim supera Vodafone offrendo la rete 4G Plus in altre 60 città

Vodafone e Tim sono leader nella distribuzione del 4G in Italia. Non mancano i colpi di scena nella competizione tra i due operatori e dopo un solo giorno dall’evento Vodafone in cui venivano annunciate le città coperte dal servizio 4G Plus, Tim rilancia di altre 60 città raggiungendo quota 120.

tim 4g

Il primo lancio di Tim della nuova rete  4G Plus (o LTE-Advanced) prevedeva velocità di download fino a 180 Mbps e disponibilità immediata in 60 città.

Nella sua nuova manovra, Tim non solo aggiunge altre 60 città alla lista dell’estensione del servizio, ma aumenta perfino la velocità teorica fino ai 225 Mbps.

Attualmente le città coperte dal servizio sono quindi:

Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Firenze, Brescia, Prato, Livorno, Salerno, Latina, Giugliano in Campania, Novara, Arezzo, La Spezia, Alessandria, Pistoia, Pisa, Lucca, Torre del Greco, Pozzuoli, Busto Arsizio, Grosseto, Caserta, Asti, Cremona, Massa, Fiumicino, Aprilia, Castellammare di Stabia, Carrara, Viterbo, Afragola, Viareggio, Benevento, Savona, Vigevano, Legnano, Marano di Napoli, Cuneo, Pomezia, Sanremo, Siena, Tivoli, Battipaglia, Anzio, Sesto Fiorentino, Mugnano di Napoli, Palermo, Bari, Catania, Messina, Taranto, Reggio di Calabria, Pescara, Catanzaro, Potenza, Matera, Teramo, Campobasso, Como, Guidonia Montecelio, Sesto S. Giovanni, Moncalieri, Cava de’ Tirreni, Ercolano, Aversa, Civitavecchia, Scandicci, Scafati, Collegno, Rivoli, Campi Bisenzio, Rozzano, Venaria Reale, Bra, Nocera Superiore, Orbassano, Agropoli, Rivalta di Torino, Lusciano, Pellezzano, Pero, Vietri sul Mare, Cagliari, Foggia, Sassari, Siracusa, Lecce, Andria, Barletta, Brindisi, Marsala, Gela, Lamezia Terme, Cosenza, Ragusa, Altamura, Trapani, Quartu Sant’Elena, Caltanissetta, Vittoria, Molfetta, Crotone, Agrigento, Cerignola, Bitonto, Manfredonia, San Severo, Bisceglie, Modica, Olbia, Chieti, Acireale, Montesilvano, Rende, Selargius, Pozzallo, Quartucciu, Arzachena.

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: