Ecco perché dovreste occasionalmente pulire l’interno del case del vostro iPhone

Sono in molti gli utenti che decidono di affidare la protezione dei loro costosi iPhone a dei case (spesso anch’essi costosi). Benché questa scelta sia indubbiamente un ottimo modo per prevenire danni al dispositivo, non considerare il case come un corpo rimovibile da iPhone può portare ad alcuni problemi.

iPhone-case

Avvolgere il proprio iPhone in un perenne involucro, infatti, può portare a diversi problemi dal punto di vista igienico facendovi collezionare settimane, mesi e perché non anni di polvere e conseguentemente germi.

iPhone-dust-case

Tutto ciò non poteva essere documentato in modo migliore se non tramite un’immagine pubblicata dal portale Reddit in cui si ritrae un iPhone il cui case è appena stato rimosso. Una foto di questo tipo dovrebbe servirci a ricordare che, anche se non li vediamo, polvere e detriti riescono a penetrare anche negli spazi più angusti che separano il dispositivo dal case generando episodi pochi piacevoli di sporco e quant’altro.

Per la pulizia del vostro iPhone, tablet, o dispositivo in generale, vi ricordiamo di non usare solventi a base di alcol e di operare in ambiente relativamente asciutto. Ecco quanto suggerito da Apple nella pagina di supporto dedicata:

  • Utilizza solo un panno morbido e privo di pelucchi. Panni abrasivi, asciugamani, tovaglioli di carta e oggetti simili possono danneggiare il prodotto.
  • Scollega il prodotto Apple da qualsiasi fonte di alimentazione esterna.
  • Scollega i dispositivi esterni e altri cavi dal prodotto.
  • Tieni il prodotto lontano dai liquidi.
  • Fai in modo che non penetri umidità nelle aperture e non utilizzare spray, solventi o sostanze abrasive.
  • Non spruzzare detergenti direttamente sul prodotto.

Via | RedmondPie

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: