Diminuiti i furti di iPhone a New York, San Francisco e Londra grazie al Blocco Attivazione

I dati forniti da tre grandi città hanno segnalato una forte riduzione dei furti di iPhone da quando Apple ha introdotto il Blocco Attivazione con iOS 7, impedendo così la riattivazione dei dispositivi senza i dati iCloud del legittimo proprietario. Stando a quanto riportato da Reuters, il numero di furti denunciati di iPhone è sceso di anno in anno del 25% a New York, del 40% a San Fancisco e del 50% a Londra.

activationlock

Il Blocco Attivazione è stato annunciato a Giugno 2013, come parte integrante di iOS 7, ed ha portato ad una riduzione dei furti di iPhone nelle tre città sopra indicate del 19%, 24% e 38% rispettivamente. Il Blocco Attivazione impostato di default in iOS 8 ha poi ulteriormente incrementato queste percentuali.

Il Blocco Attivazione, che richiede obbligatoriamente i dati iCloud del proprietario del dispositivo smarrito o rubato anche in caso di ripristino, ha quindi un ruolo fondamentale. I ladri infatti, non conoscendo i dati sensibili dell’utente richiesti, non potrebbero ne utilizzare ne rivendere il dispositivo, ritrovandosi tra le mani quello che viene definito solitamente come “ferma carte” o “mattone”.

Il Blocco Attivazione può essere tecnicamente rimosso, ma la società che ha annunciato tale servizio, ovvero ChronicUnlocks, ha dichiarato che non effettuerà lo sblocco sui dispositivi che sono in modalità “smarrito”.

Via | 9to5Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: