Nuovi dettagli emergono riguardo batteria, applicazioni e funzioni non annunciate di Apple Watch!

Manca poco ormai all’evento del 9 Marzo dove finalmente conosceremo tutti i dettagli dell’Apple Watch e nel mentre continuano ad arrivare notizie riguardanti alcune funzioni nascoste e nuove informazioni riguardo la durata della batteria. Vediamo di seguito in dettaglio tutte le nuove informazioni giunte da fonti certe.

applewatch_novità_ispazio

Modalità di risparmio energetico, durata della batteria e ricarica completa

La vita della batteria dell’Apple Watch ha interessato una gran quantità di potenziali clienti, per il momento Apple ha affermato solo che sarà necessario ricaricare l’orologio ogni notte. Inizialmente le prime voci affermavano che la durata in fase di utilizzo pesante oscillava tra le 2 o le 4 ore contro le 19 ore con un utilizzo misto. Alcune fonti che hanno avuto modo di mettere le mani sull’Apple Watch hanno confermato a 9to5mac che Apple ha migliorato in modo significativo la batteria arrivando ad una durata di 5 ore con un utilizzo intenso e una giornata intera con un utilizzo misto. La fonte inoltre riferisce che potrebbe anche durare più di una giornata ma è consigliabile caricarlo la notte in quanto non durerebbe due giorni.

Come riporta il New York Times Apple cercherà di risolvere il problema della batteria con una nuova modalità chiamata “Modalità risparmio energia” che esclude i servizi opzionali opzionali per preservare le funzionalità fondamentali dell’orologio. La fonte ha condiviso alcuni nuovi dettagli a riguardo. In primis, la modalità potrà essere attivata tramite un Glance Battery che sarà accessibile in qualsiasi momento, o via Impostazione di Apple Watch. Il Battery Glance mostrerà la percentuale della batteria rimanente, l’ammontare del tempo dall’ultima ricarica e un pulsante per attivare la Modalità risparmio energetico.

Potremo accedere alla modalità risparmio energetico anche quando l’orologio sarà carico al 100% e quindi sarà accessibile sempre, non solo quando la carica è bassa. Quando è attiva, la modalità attenua notevolmente la visualizzazione, rallenta la comunicazione con l’iPhone ad un livello on-demand e mette il display in modalità sleep ogni due secondi di inattività.

Schermata 2015-03-06 alle 22.57.41

A differenza dell’iPhone, quando la durata della batteria è bassa sull’Apple Watch il device non mostra pop-up o tendine di notifica. Quando la carica sarà al 20%, la schermata della durata della batteria si colorerà di arancione, al 10% diventerà rossa. Per quanto riguarda la durata della batteria dell’iPhone con l’Apple Watch sempre connesso, la fonte afferma che non ci sono stati cambiamenti significativi rispetto all’utilizzo senza connessione.

Secondo quanto ha riportato TechCrunch il tempo per una ricarica completa dell’Apple Watch sarà di circa due ore, inoltre una volta raggiunto il 10% di carica le notifiche non verranno più inviate dal telefono, in modo da risparmiare al massimo il consumo di energia.

La schermata del controllo battito

 Una funzione che ancora deve essere annunciata dell’Apple Watch è la Heart Rate Glance. Grazie al monitor per il controllo del battito gratuito l’Heart Rate Glance permetterà all’utente di vedere i propri battiti per minuto in ogni momento. Quando si accede alla vista, apparirà il simbolo del cuore pulsante e dopo aver premuto un pulsante per iniziare la misurazione lo schermo mostrerà i dati BPM raccolti. La fonte ha affermato che il processo di raccolta dati è immediato e sembra essere “molto accurato”. Precedentemente Apple aveva affermato che il sensore serviva solo per mandare agli amici il proprio battito tramite un sistema di comunicazione e ovviamente in combinata con le app per il fitness. Ovviamente i dati raccolti dal cardiofrequenzimentro potranno essere trasferiti all’interno dell’applicazione Salute per essere consultate anche su iPhone.

screenshot-2015-03-06-09-07-48

Centro notifiche e Glances

La fonte ha indicato che nell’Apple Watch saranno pre-installate di default in aggiunta a quelle sopra citate: Statistiche Fitness, Attività, Orologio, Meteo, Musica, Impostazioni rapide, Calendario e Mappe. L’orologio avrà un centro notifiche completo, come quello presente su iPhone, iPad e iPod Touch. Per accedere al centro notifiche basterà semplicemente effettuare uno swipe dall’alto verso il basso su qualunque schermata. Funzioneranno come quelle presenti su iPhone e gli sviluppatori potranno ovviamente personalizzare le notifiche.

Spazio interno e Musica

Apple ha annunciato che l’Apple Watch sarà in grado di memorizzare la musica che può essere riprodotta indipendentemente dall’iPhone. Il prototipo di Apple Watch che ha utilizzato la fonte ha una memoria da 8GB che probabilmente sarà la stessa che verrà implementata nella versione finale. L’utente sarà in grado di scegliere le canzoni, album o playlist che verranno scaricate sull’Apple Watch direttamente dall’applicazione companion che sarà disponibile su iPhone con iOS 8.2. Inoltre sarà possibile sentire la musica su altoparlanti esterni tramite bluetooth, così come avviene con l’iPod Nano.

Schermata 2015-03-06 alle 22.26.41

Force Touch, Corona Digitale + Voice Control

Le fonti hanno affermato di essere rimaste stupite dall’interfaccia e dallo schermo con il supporto al Force Touch affermando che “lo schermo sembra come se fosse un enorme bottone che basta semplicemente premere per effettuare un Force Touch”, inoltre la fonte afferma che su schermo piccolo la funzione risulta molto “naturale”. La Corona Digitale è un pulsante indispensabile sull’orologio l’utilizzo è veramente semplice ed intuitivo, inoltre tutti i comandi di input possono essere forniti tramite la dettatura vocale. Purtroppo il sistema come presentato lo scorso evento non consente di rispondere alle mail, sarà quindi necessario aprirle in handoff dall’iPhone.

Velocità, Display e Sport Band

Le persone che hanno utilizzato il dispositivo hanno affermato che risulta essere molto veloce e fluido nel complesso. Ma ci sono alcuni limiti. Una fonte ha affermato che l’Apple Watch con oltre 200 applicazioni diventa molto lenta nella schermata home, ovviamente è difficile riempire il dispositivo con 200 app, quindi sicuramente non risulterà essere un problema.

La fonte ha inoltre affermato che secondo lui quello contenuto nell’Apple Watch è uno dei migliori schermi che ha mai visto montato su uno smartwatch, con neri molto reali. Questo ovviamente grazie al display retina, utilizzato ormai da anni in tutti i dispositivi mobile di Apple.  La fonte ha rivelato inoltre che la versione da 28mm secondo lui è molto piccola, ovviamente questo dipende anche dal polso di ogni persona. Lo Sport Band Apple, di default sul modello base dell’Apple Watch, richiede del tempo per abituarcisi a causa del nuovo tipo di attacco inserito, risolta essere difficile metterselo da solo in un primo momento.

Schermata 2015-03-06 alle 22.59.37

Spegnimento, uscita forzata e Impostazioni

Alcuni utenti si sono chiesti come sarà possibile spegnere l’orologio. Le fonti affermano che sarà possibile spegnerlo tenendo premuto il pulsante posto sulla destra dell’orologio, quando verrà premuto apparirà una sorta di cursore da muovere, come quello che appare su iPhone, iPad e iPod Touch. Gli utenti possono anche forzare la chiusura delle applicazioni entrando in modalità spegnimento e premendo singolarmente il pulsante sulla destra.

L’Apple Watch include ovviamente un’applicazione Impostazioni che include vari toggle incluso quello del Bluetooth e della Modalità Aereo. Non è presente invece una sezione relativa al wifi che probabilmente potrà essere impostato e configurato solo tramite l’applicazione companion su iPhone.

Lunedì 9 Marzo sapremo se tutte queste informazioni risulteranno veritiere e probabilmente verremo a conoscenza di molto altro. Vi ricordiamo inoltre che seguiremo ovviamente l’evento e vi riporteremo in diretta tutte le novità che verranno presentate durante la serata. Continuate a seguirci per conoscere maggiori dettagli sulle modalità per seguire l’evento!

Via | 9to5mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: