Aumenta la diffusione di Apple Pay: accettato da altri 30 istituti bancari

Nonostante quello che possiamo definire come un successo generale, data la mancata adozione da parte di tutti i circuiti bancari e i vendor Apple Pay è solo alla sua diffusione parziale. Secondo quanto riportato però, nuove banche alzano il pollice in alto al nuovo metodo di pagamento contactless di Cupertino.

apple pay nuovi istituti bancari

Negli ultimi 30 giorni, infatti, oltre 30 istituti bancari hanno aderito all’utilizzo del metodo di pagamento made in Cupertino aggiungendosi alla lista precedentemente stilata. Ecco la lista dei nuovi istituti aderenti che si aggiungono a quella precedentemente stilata che raggiunge quasi quota 300:

  • 1st Financial Federal Credit Union
  • Affinity Bank
  • Bank of Springfield
  • Berkshire Bank
  • Box Elder Credit Union
  • C&F Bank
  • Centennial Bank
  • Christian Community Credit Union
  • Community First Credit Union of Florida
  • Credit Union of Denver
  • Denver Community Credit Union
  • Education First Credit Union
  • Educators Credit Union
  • First City Credit Union
  • First Premier Bank
  • Freedom Credit Union
  • NASA Federal Credit Union
  • Numerica Credit Union
  • Point Loma Credit Union
  • PremierOne Credit Union
  • Purdue Federal Credit Union
  • Rivermark Community Credit Union
  • Simmons First National Bank
  • Star USA Federal Credit Union
  • Summit Credit Union
  • Synchrony Bank
  • The Citizens Bank of Clovis
  • UMe Federal Credit Union
  • University Federal Credit Union
  • Utah Power Credit Union
  • Valor Credit Union
  • Vermont Federal Credit Union
  • WECU® ( Whatcom Educational CU)
  • WSECU

Via | 9to5Mac

Nonostante quello che possiamo definire come un successo generale, data la mancata adozione da parte di tutti i circuiti bancari…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: