Ecco come iOS 9 ottimizzerà al meglio lo spazio sul nostro dispositivo!

Durante il keynote tenutosi ieri, una delle novità elencate di iOS 9 riguardava lo spazio richiesto sia per effettuare un aggiornamento che lo spazio occupato dal sistema operativo e dalle applicazioni. Come già detto l’aggiornamento OTA (Over The Air) avrà un quarto del peso di quello che è stato iOS8. Grazie alle nuove sessioni che si sono tenute al WWDC siamo venuti a conoscenza di ulteriori dettagli.

spazio_ispazio_ios9

Questa novità tornerà utile a tutti i possessori di iPhone da 8GB e 16GB che a causa dei contenuti multimediali e delle applicazioni nella maggior parte dei casi rimangono a secco con la memoria disponibile, a questo Apple è già intervenuta in passato introducendo ad esempio la Libreria Foto iCloud, soluzione che però non ha risolto del tutto il problema. Con iOS 9 arriverà un alleggerimento sia del sistema in se che degli aggiornamenti, grazie ad un sistema chiamato “App Thinning“, che permetterà anche agli sviluppatori di ridurre notevolmente il peso delle loro applicazioni.

L’App Thinning è composto fondamentalmente di tre elementi separato: App SlicingOn-Demand Resources (ODRs) e Bitcode. Il primo, App Slicing, permette agli sviluppatori iOS di inviare le loro applicazioni ad-hoc per ogni modello, in modo da eludere funzioni e metodi che non servono al dispositivo di destinazione. Facendo un pratico e veloce esempio, su un iPhone 5 verrà installato il codice a 32-bit, mentre su iPhone 5S e successivo solo codice a 64-bit. Questo ridurrà sicuramente il peso della maggior parte delle applicazioni. Ovviamente allo sviluppatore cambierà poco, in quanto l’app deve essere sempre completa, sarà l’installer che farà la differenza.

DSC00762

Il secondo elemento è leggermente più complesso ed è On-Demand Resources (ODRs). In poche parole grazie a questo strumento gli sviluppatori avranno la possibilità inserire nelle loro applicazioni componenti aggiuntivi scaricandoli in caso di necessità, per poi eliminarli una volta che sono superflui. Ad esempio, se prendiamo un qualsiasi gioco strutturato a livelli, lo sviluppatore potrebbe far scaricare i livelli di volta in volta e cancellarli man mano che vengono completati. In questo modo si risparmierebbe parecchio spazio, visto la complessità grafica dei giochi.

Nelle risorse ODRs possono essere contenuti solo immagini e file media, quindi non può essere “scaricato” del codice di esecuzione. Questo quindi permetterà di risparmiare notevolmente spazio nelle applicazioni.

ODR_flow_2x

In fine abbiamo la funzionalità “Bitcode” che permette ai dispositivi iOS di compilare i binari necessari per un particolare modello, in modo similare alla funzione descritta in precedenza App Slicing. Dal momento che Apple compila l’app on-demand, può anche implementare qualsiasi miglioria al compilatore creato da Apple senza richiedere allo sviluppatore di re-inviare l’applicazione.

Queste soluzioni in arrivo con iOS 9, nel loro complesso, permetteranno quindi di risparmiare moltissimo spazio per ottimizzare al meglio la memoria residua dell’iPhone, utili soprattutto per coloro che posseggono iPhone o iPod Touch di piccola taglia come iPhone 4S e 5C da 8GB.

Via | AppAdvice

 

Durante il keynote tenutosi ieri, una delle novità elencate di iOS 9 riguardava lo spazio richiesto sia per effettuare un…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: