HOTScopri come sopravvivere con un iPhone da soli 16 GB di memoria

In molti hanno storto un po’ il naso dopo la presentazione degli iPhone 6S da 16 GB. Questa quantità di memoria sembrerebbe decisamente troppo bassa, ma vediamo in che modo possiamo comunque sfruttare al meglio un qualsiasi iPhone da soli 16 GB.

iphone6s

Anche noi siamo d’accordo che i 16 GB per un nuovo dispositivo nel 2015 siano decisamente pochi, ma abbiamo pensato che con l’aiuto di diversi servizi ed aggiornamenti possiamo comunque sfruttare al meglio il nostro iPhone. Partiamo subito con un elenco di consigli, aggiornamenti, applicazioni utili e procedimenti da eseguire per tenere libera la memoria di un iPhone da 16 GB.

iOS 9

ios-9

Grazie ad iOS 9 che è stato ottimizzato per occupare il minor spazio possibile sui nostri dispositivi, avremo da subito accesso a qualche GB di memoria in più. Secondo quello che abbiamo potuto vedere nelle recenti beta di iOS 9, il sistema operativo occupa solo 1,4/1,9 GB di memoria rispetto ai 4,3/5 GB di iOS 8. Inoltre grazie all’ottima novità introdotta da Apple, iOS 9 cancella dalle applicazioni tutti i dati inutili presenti al loro interno. Se ad esempio l’applicazione contiene una guida all’utilizzo che una volta visualizzata non appare più, iOS 9 la cancellerà direttamente in modo da non occupare spazio inutile sul nostro dispositivo. In questo modo anche altri file delle nostre applicazioni e giochi verranno automaticamente puliti appena l’applicazione verrà aggiornata per iOS 9. Ricordiamo inoltre che il sistema operativo verrà rilasciato il 16 settembre.

iCloud

icloud

Uno dei primi servizi che ci viene incontro è proprio iCloud. I nuovi prezzi che verranno introdotti il 25 settembre, saranno inferiori a quelli attuali e potremo dunque usufruire ad un costo minore, tutti i servizi di cloud resi disponibili da Apple. Tramite iCloud potrete archiviare nei vostro spazio online le vostre foto, video, contatti, messaggi, backup del vostro melafonino e molto altro ancora. Sopratutto per quanto riguarda foto e video, potete liberare con molta facilità diversa quantità di memoria occupata da questi file multimediali sul vostro dispositivo. Inoltre grazie ad iCloud Drive potrete caricare sul cloud anche i vostri documenti, per liberare ulteriore spazio sul vostro melafonino. Ecco i nuovi costi mensili del servizio:

  • 0,99$ per 50GB
  • 2,99$ per 200GB
  • 10$ per 1TB

Apple Music

apple-music-ispazio

Apple Music è il nuovo servizio di musica in streaming, introdotto da Apple con iOS 8.4 a fine giugno 2015. La musica sui nostri dispositivi occupa senza dubbio una grossa quantità di memoria. Grazie ad Apple Music però, potremo riprodurre i nostri brani preferiti direttamente dal servizio musicale Apple, senza doverli per forza mettere all’interno del nostro dispositivo. Questo chiaramente comporta un consumo più rapido del traffico dati disponibile grazie alle offerte telefoniche. Se però avete un buon abbonamento internet o semplicemente non ascoltate troppa musica, anche se vi piace comunque avere una buona varietà nella libreria, Apple Music è ideale per liberare spazio sul vostro dispositivo.

Altri servizi cloud gratuiti

dropbox

Oltre ad iCloud ci sono anche altri servizi di cloud per foto, video, documenti e altri tipi di file. Uno dei più conosciuti è Dropbox, che offre però pochi piani da scegliere a dei prezzi non proprio convenienti. Poi c’è Google Drive, che offre 15 GB di spazio gratuito sfruttabile a piacimento per caricare qualsiasi tipo di file. Questi file saranno poi accessibili su qualsiasi computer o dispositivo mobile, ma anche direttamente dai nostri account Google per spedirli tramite mail o altri servizi. Infine vi proponiamo Mega, un altro ottimo servizio che vi offre ben 50 GB gratuiti per sempre, con altri piani da 200 GB fino a 4 TB di spazio. Infine, l’applicazione più accessibile è Google Foto che offre uno storage illimitato!

Immagine per Google Foto

Google Foto

Google, Inc.
Gratuiti

Tutti questi servizi hanno delle applicazioni dedicate su App Store, in modo da poter caricare i file direttamente dal vostro dispositivo, anche automaticamente in background. In questo modo potrete caricare tutta la vostra libreria foto e video per poi cancellarla dal vostro dispositivo. Se poi avrete bisogno di visualizzare queste foto, lo potrete fare direttamente dall’applicazione dedicata.

Cancellare dati delle applicazioni

whatsapp

Andando in Impostazioni, Generali, Utilizzo, Gestisci Spazio è possibile vedere quanto spazio abbiamo ancora disponibile nel nostro dispositivo. Inoltre, sempre in questa schermata, potremo vedere quanta memoria occupa ogni singola applicazione installata sul nostro dispositivo. Le applicazioni di messaggistica come WhatsApp, Telegram o altre, tendono a riempirsi di foto, video o altri file multimediali ricevuti nelle varie conversazioni. In questo modo il peso dell’applicazione aumenta, quindi è utile ogni tanto fare una pulizia di questi dati, direttamente dalle impostazioni di WhatsApp, Telegram o altre.

Il Computer

trackpadforcetouchmacbook

La soluzione più antica e basilare, ma comunque molto utile: il computer. Per gestire il proprio iPhone bisogna avere un computer Windows o Mac al quale collegarlo. In questo modo possiamo anche trasferire file dall’uno all’altro, liberando così la memoria dall’iPhone. Avendo poco spazio disponibile in un iPhone da 16 GB, se non vogliamo sfruttare i servizi cloud, dovremo semplicemente collegare più spesso il dispositivo al nostro computer e trasferire le foto, video o altri file sul PC. Se poi vogliamo avere questi file disponibile anche sul dispositivo, dovremo caricarli dal computer su qualche servizio cloud, come quelli citati prima.

In molti hanno storto un po’ il naso dopo la presentazione degli iPhone 6S da 16 GB. Questa quantità di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
31
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: