Apple approva il primo Adblocker che blocca le pubblicità addirittura nelle applicazioni

Apple ha approvato per la prima volta un’applicazione che consente agli utenti di iPhone di bloccare pubblicità in applicazioni mobili, questo segna una nuova minaccia per società come Google e Facebook o per semplici sviluppatori che guadagnavano mostrando banner nelle proprie app.

been choice

Been Choice è stata lanciata negli Stati Uniti questo mese ed è più potente rispetto ad altri tipi di software adblocking sul mercato, che sono solo in grado di eliminare gli annunci da pagine web.

Per bloccare la pubblicità in apps, Been Choice al primo avvio chiede di installare un profilo che permetterà di gestire il traffico Internet dei suoi utenti attraverso una rete privata virtuale o VPN. Attraverso la scansione dei dati che passano per la rete, l’azienda è in grado di filtrare gli annunci.

Dave Yoon, co-fondatore di Been Choice, ha detto che ha creato la società per dare ai consumatori “la possibilità di conoscere chi ottiene i propri dati, come vengono utilizzati, e chi beneficia dal suo valore”.

 screen568x568 screen568x568-3 screen568x568-2

Gli utenti inoltre possono guadagnare con Been Choice, infatti l’applicazione permette di vendere i propri dati, l’azienda offre circa 17.82€ in un mese se si acconsente alla raccolta di informazioni di vario genere. L’applicazione permette di bloccare annunci in Facebook, Pinterest, Pandora, Yahoo e in applicazioni come New York Times. Blocca anche annunci nativi e video sponsorizzati pre-roll come quelli presenti nelle applicazioni di CNN o CNBC.

Sorprendentemente, Been Choice è anche in grado di bloccare gli annunci in News di Apple, così:

primaDopo

Non è chiaro se Apple ha creato un precedente, o ha solo accidentalmente permesso l’approvazione dell’applicazione sull’App Store.

Apple ha approvato per la prima volta un’applicazione che consente agli utenti di iPhone di bloccare pubblicità in applicazioni mobili,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: