Google riduce il prezzo minimo delle applicazioni nel Play Store, adesso si parte da 0,21$

Dopo l’aumento effettuato circa un mese fa, Google ha deciso di abbassare il prezzo minimo delle applicazioni che vengono inserite nel suo Play Store. Ecco i prezzi dei 17 stati ai quali è stato effettuato questo cambiamento.

google play come app store

Google Play Store è lo store ufficiale dei dispositivi Android, disponibile in oltre 190 paesi in giro per il mondo. Il comunicato sul cambiamento dei prezzi viene direttamente dal sito ufficiale Google, dal quale è possibile leggere i nuovi prezzi minimi per l’inserimento di un’applicazione nel Play Store. In questo modo, secondo l’azienda di Mountain View, gli sviluppatori potranno condividere i propri prodotti, scegliendo il prezzo giusto ed accessibile a chiunque.

Ecco la lista dei 17 stati ed i relativi cambi di prezzo effettuati da Google:

  • Brasile: R$ 0.99 (precedentemente R$2.00) pari a 0,26$
  • Cile: CLP $200.00 (precedentemente CLP $500.00) pari a 0,28$
  • Colombia: COP$ 800.00 (precedentemente COP$ 2000.00) pari a 0,26$
  • Ungheria: Ft 125.00 (precedentemente Ft 225.00) pari a 043$
  • Indonesia: Rp 3,000.00 (precedentemente Rp 12,000.00) pari a 0,22$
  • Malesia: RM 1.00 (precedentemente RM 3.50) pari a 0,23$
  • Mexico: MXN$ 5.00 (precedentemente MXN$ 9.90) pari a 0,30$
  • Perù: S/. 0.99 (precedentemente S/. 3.00) pari a 0,30$
  • Filippine: ₱15.00 (precedentemente ₱43.00) pari a 0,32$
  • Polonia: zł1.79 (precedentemente zł2.99) pari a 0,45$
  • Russia: руб 15.00 (precedentemente руб 30.00) pari a 0,23$
  • Arabia Saudita:﷼ 0.99 (precedentemente 4.00﷼) pari a 0,26$
  • Sud Africa: R3.99 (precedentemente R10.00) pari a 0,28$
  • Thailandia: ฿10.00 (precedentemente ฿32.00) pari a 0,28$
  • Turchia: ₺0.59 (precedentemente ₺2.00) pari a 0,21$
  • Ucraina: ₴5.00 (precedentemente ₴8.00) pari a 0,21$
  • Vietnam: ₫6,000 (precedentemente ₫21,000.00) pari a 0,27$
Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: