App Store ha ora pagato agli sviluppatori quasi 40 miliardi di dollari e continua a sostenere un’incredibile crescita occupazionale

Apple ha annunciato oggi che i clienti in tutto il mondo hanno fatto di questa stagione natalizia la più grande di sempre per l’App Store, stabilendo nuovi record durante le settimane di Natale e Capodanno.
AppStore2016

Nelle due settimane che si sono concluse il 3 gennaio, i clienti hanno speso oltre 1,1 miliardi di dollari in app e acquisti in-app, stabilendo record settimanali consecutivi in termini di traffico e acquisti. Il 1° gennaio 2016 ha segnato il giorno più importante nella storia dell’App Store con i clienti che hanno speso oltre 144 milioni di dollari. Ha battuto il precedente record per il giorno singolo stabilito appena una settimana prima, il giorno di Natale.

“L’App Store ha avuto una stagione natalizia degna del libro dei record. Siamo entusiasti che i nostri clienti abbiano scaricato e si siano divertiti con così tante incredibili app per iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV, spendendo oltre 20 miliardi di dollari sull’App Store solo nello scorso anno”, ha affermato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “Siamo grati a tutti gli sviluppatori che hanno creato per i nostri clienti le app più innovative ed emozionanti al mondo. Non vediamo l’ora di vedere cosa è in arrivo nel 2016.”

In tutto il mondo, l’App Store ha portato quasi 40 miliardi di dollari agli sviluppatori dal 2008, con oltre un terzo generato nell’ultimo anno da solo.

In gran parte come risultato del successo dell’App Store, Apple è ora responsabile per la creazione e il sostegno di 1,9 milioni di posti di lavoro nei soli Stati Uniti. Quasi tre quarti di questi posti di lavoro – oltre 1,4 milioni – sono riconducibili alla comunità di creatori di app, ingegneri software e imprenditori che creano app per iOS, così come impieghi non tecnologici sostenuti direttamente e indirettamente dall’app economy (Stima sull’impatto occupazionale basata sulla ricerca del Dr. Michael Mandel, Progressive Policy Institute. “App Economy Jobs in the United States”, 6 gennaio 2016)

Apple ha riportato in precedenza che l’app economy per iOS ha creato 1,2 milioni di posti di lavoro in Europa e 1,4 milioni di posti di lavoro in Cina.

Gaming, Social Networking e Intrattenimento sono state tra le categorie più popolari di quest’anno dell’App Store sui prodotti Apple, con clienti che si sono sfidati con Minecraft: Pocket Edition, Trivia Crack e Heads Up!, o che sono rimasti in contatto con amici e parenti utilizzando Facebook Messenger, WeChat e Snapchat. Giochi e app in abbonamento hanno dominato la classifica delle app più redditizie con titoli come Clash of Clans, Monster Strike, Game of War – Fire Age e Fantasy Westward Journey, così come Netflix, Hulu e Match.

Il lancio dei nuovi prodotti Apple TV e Apple Watch hanno aperto la strada verso un’esperienza app completamente nuova, cambiando il modo in cui le persone consumano contenuti sulla propria televisione e fornendo informazioni utili a colpo d’occhio sul dispositivo più personale che Apple abbia mai creato. Dal suo lancio nel mese di ottobre, le app più popolari per la nuova Apple TV includono Rayman Adventures, Beat Sports e HBO NOW. Applicazioni in vetta alle classifiche per i possessori di Apple Watch includono app per il fitness come Nike+ Running e Lifesum, e iTranslate e Citymapper nella categoria Viaggi.

Apple ha rivoluzionato la tecnologia personale con l’introduzione del Macintosh nel 1984. Ancora oggi Apple guida il mondo dell’innovazione con iPhone, iPad, Mac e Apple Watch. Le tre piattaforme software di Apple – iOS, OS X e watchOS – forniscono un’esperienza fluida e continua su tutti i dispositivi Apple e offrono alle persone servizi innovativi, tra cui App Store, Apple Music, Apple Pay e iCloud. I 100.000 dipendenti Apple si impegnano per realizzare i migliori prodotti sul pianeta, e lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato.
Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: