Android N: Ecco le prime novità della prossima versione del sistema operativo di Google che competerà con iOS 10 [Video]

A Giugno, durante la WWDC 2016, Apple mostrerà una preview del nuovo iOS 10. Nel frattempo Google, ha pubblicato la prima preview di Android N, dedicata agli sviluppatori. Si tratta della prossima versione che seguirà l’attuale 6.0 Marshmallows.

android n

Le novità saranno tante ma per il momento ne vengono svelate soltanto alcune direttamente da chi ha già iniziato a provarlo sui dispositivi compatibili (Nexus 6, Nexus 5X e Nexus 6P, Nexus Player, il tablet Nexus 9 e l’ibrido Pixel C). Vediamo cosa cambierà:

1. Night Mode

Una funzione simile al Night Shift di iOS 9.3 grazie alla quale Android N riuscirà ad adattare i colori dello schermo alle ore del giorno, favorendo toni più caldi di sera e di notte per non sforzare troppo la vista. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che filtrando il blu dagli schermi elettronici, si può assicurare un sonno migliore.

2. Multi-view con Split Screen per avere due applicazioni simultanee sullo schermo.

Proprio come lo Split-View disponibile sugli iPad con iOS 9, anche Android N permetterà di dividere lo schermo in due parti e di utilizzare due applicazioni contemporaneamente. Attraverso un punto di ancoraggio sarà anche possibile scegliere lo spazio dello schermo da dedicare a ciascuna applicazione. Il tutto funzionerà sia in portrait che in landscape, sia per tablet che smartphone. Si attiva toccando un’icona presente in alto a destra sulla scheda delle applicazioni già aperte oppure tenendo premuto il tasto App Recenti dalla Home. Quando due applicazioni sono aperte simultaneamente, il tasto potrà essere trascinato dall’una all’altra anzichè copia-incollato.

3. App Recenti

Si tratta di una piccola revisione rispetto al consueto comportamento. Adesso, dalla schermata Home quando viene premuto per due volte il tasto di App Recenti, si passa direttamente all’ultima app utilizzata. Se un’app è già aperta invece, il doppio tap sul tasto di App Recenti porterà all’applicazione precedentemente utilizzata. Quando il menu App Recenti è già aperto, premere nuovamente il tasto permettterà di passare in rassegna tutte le app aperte; se invece teniamo premuto il tasto, si avvierà lo schermo condiviso per il multi-view.

ispazio

4. Completo Restyle delle Notifiche

Finalmente cambia radicalmente la grafica del “Centro Notifiche”. Le notifiche diventano interattive come su iOS, il che significa che verrà aggiunta la possibilità di rispondere ad un messaggio direttamente dalla notifica, di visualizzare lo storico di una conversazione e così via. Le notifiche inoltre, verranno raggruppate per applicazione creando i gruppi di notifiche ma, volendo, si può tornare ad una visualizzazione più semplice, in cui viene semplicemente riportata notifica per notifica in base all’orario di ricezione.

5. Maggiore velocità

Android N permetterà di velocizzare i tempi di installazione e di aggiornamento del sistema e delle applicazioni tramite Google Play. Questo grazie ai benefici del compilatore JIT di ART.

6. Doze on the Go

La funzione Doze su Android Marshmallows è quella che salva la batteria su diversi dispositivi. Sostanzialmente, quando lo schermo è spento, riduce enormemente l’uso della batteria, riducendo il tempo in cui le applicazioni cercano notifiche ed aggiornamenti su internet. Con Android N, questa modalità è stata ulteriormente rifinita diventando “Doze on the Go” che tiene conto anche del movimento del dispositivo, ovvero: quando il telefono è completamente fermo, il sistema entra in uno stato profondo di standby non appena viene spento lo schermo. Inoltre, con il Data Saver integrato, viene bloccato l’aggiornamento delle applicazioni in Background e l’utilizzo dei dati quando non si è connessi ad una rete WiFi.

7. Scheda Emergenze

Visualizzabile anche in caso di telefono bloccato, contiene tutte le informazioni sull’utente qualora quest’ultimo dovesse avere un incidente e/o fosse impossibilitato a fornirle personalmente. Nome, Cognome, Allergie, data di nascita, gruppo sanguigno, indirizzo, note sui trattamenti medici in corso e così via.

8. Impostazioni Rapide Personalizzabili

Un po come il Centro di controllo di iOS, ci saranno 5 pulsanti per accedere più velocemente a diverse impostazioni. A differenza di iOS però, questi 5 pulsanti saranno personalizzabili.

Ecco un video:

Nonostante la disponibilità di una primissima preview, Android N arriverà per la fine dell’anno. Per cosa starà la N? Google ci ha abituati con i dolci.. in molti pensano a “Nutella”, e voi?

Like
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: