iFixit smonta l’iPad Pro da 9,7″ rivelando la difficoltà della riparazione

Dopo aver smontato l’iPhone SE e rivelato una batteria più potente del 5S,  arriva anche il tanto atteso teardown targato iFixit del nuovo iPad Pro da 9,7″.

TeardowniPadPro9,7La maggior parte dello spazio è occupato dalla batteria,  con una capacità di 7306 mAh e con potenza di 27,91 Whr contro i 38,8 Whr dell’ iPad Pro da 12.9″, la stessa però si rileva naturalmente più potente di quella presente nell’iPad Air 2 (27,62 Whr).

batteriaiPadPro

Parlando di processori, iFixit ha elencati dettagliatamente i componenti dell’iPad Pro 9,7″:

  •  Processore A9X a 64 bit,
  • Samsung 2 GB (16 GB) LPDDR4 RAM,
  • SK Hynix 32 GB (256 GB) di memoria flash NAND,
  • 2 × Broadcom BCM15900B0,
  • Modulo 339S00109 Wi-Fi, NXP 66V10 NFC controller e 1610A3 ricarica IC,
  • InvenSense EMS-a 6 assi giroscopio e accelerometro Combo (trovato anche in iPhone SE).

ZMJUD5TvI52AXFno.hugeu2tgYZIsCdoYQFa4.huge

L’elevata concentrazione dei componenti in così poco spazio spiega la necessità di introdurre per la prima volta in un iPad la fotocamera con protuberanza da 12 megapixel e registrazione video 4K, come su iPhone 6s e iPhone SE

2ramPmuIDBqMO6t5.huge JRB6OGNHvevQhjVD.huge QvWJBnATBvNaPXpI.medium

Il dispositivo dispone inoltre di due sensori di luce ambientale per la funzione True Tone del display e come noto gli altoparlanti sono posizionati agli angoli

kQfSv2KHtUaeBktb.hugeKa4SaPNqTHqwLVj4.huge

iFixit aprendo il nuovo dispositivo Apple, ha subito notato la difficoltà della riparazione dovuta a alla presenza di “gocce di colla” per mantenere i componenti fissati nella loro posizione.  Oltre ad una presenza abbondante di adesivo, l’aggiunta dei quattro altoparlanti e di alcune “scelte di cablaggio strane” il nuovo iPad Pro 9,7″ ha guadagnato una triste punteggio di 2 punti su 10 per la riparabilità.

BWxDDIGysyXW6ysD.huge

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: