Come evitare installazione o rimozione involontarie di app da iPhone | Guida iSpazio [Video]

Per evitare che un’applicazione sul vostro iPhone o iPad venga installata o rimossa senza il vostro consenso o inavvertitamente, si possono utilizzare le restrizioni, messe a disposizione dal sistema operativo.

restrizioni

Le restrizioni integrate in iOS sono molto utili agli adulti per evitare che i bambini, utilizzando il dispositivo per il gioco, o altre persone possano installare nuove applicazioni oppure rimuovere quelle già presenti. Ma potrebbero rivelarsi un ottimo strumento per evitare che, involontariamente, un’applicazione venga disinstallata da iPhone o iPad.

Per impostare le restrizioni si deve accedere all’app Impostazioni, quindi scegliere Generale > Restrizioni.

r1  r2 r3

Di default Apple imposta come disabilitate tutte le restrizioni, quindi al primo accesso bisognerà impostare un codice di sicurezza di quattro cifre che bisognerà inserire per ogni operazione per cui si voglia impostare un blocco.

r4

Una volta abilitate le Restrizioni, si può intervenire con l’abilitazione delle applicazioni consentite a tutti o quelle su cui effettuare il controllo. Scendendo nella pagina, si arriva alla sezione che riguarda l’installazione delle applicazioni, la loro rimozione o gli acquisti in-app.

r5

Per impedire l’installazione di nuove applicazione, impedire gli acquisti in-app o evitare la cancellazione di quelle già presenti basta disabilitare le voci corrispondenti.

2016-04-12 14.46.23

Disabilitando l’opzione dell’installazione di applicazioni, l’icona dell’App Store viene rimossa dalla springboard o dalle cartelle in cui possa trovarsi. Allo stesso modo nemmeno il proprietario del telefono potrà disinstallare un’app se non riabilitando l’opzione intervenendo sulle restrizioni.

Per poter tornare ad operare liberamente con le applicazioni si dovrà accedere nuovamente ad Impostazioni > Generali > Restrizioni, inserire il codice di sblocco e riattivare le funzioni.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: