La Grafica dei nuovi MacBook Pro non è molto più potente dello scorso anno (per la maggior parte dei modelli)

I nuovi MacBook Pro con Touch Bar stanno arrivando e con essi anche le prime recensioni ed i primi benchmark. Il test di oggi vede come protagonista la nuova scheda grafica Radeon Pro 455 montata sul modello Intel Core i7 quad-core a 2,7 GHz da 3.299€.

macbook-pro

Le prestazioni sono di gran lunga superiori rispetto ai MacBook Pro degli anni precedenti che dal 2012 al 2015 hanno montato la Nvidia GeForce GTX 650M, Nvidia GeForce GTX 750M e la AMD Radeon R9 M370X.

touch-bar-charts-001

Tra le caratteristiche più interessanti, scopriamo anche che i nuovi portatili possono supportare la risoluzione nativa e fino a 6 monitor esterni contemporaneamente.

touch-bar-charts-002

In particolare, è possibile collegare display 4K con tecnologia Single-Stream Transport (SST) oppure display da 4K/5K con tecnologia Multi-Stream Transport (MST) a 60 Hz. Il MacBook rileva automaticamente i display ed il numero massimo dipende dalla loro risoluzione. Con i 5K si possono gestire fino a 2 schermi contemporaneamente, con i 4K se ne possono gestire 4 e con i 1080p se ne possono gestire 6.

touch-bar-charts-004

La Radeon Pro 455 si comporta particolarmente bene offrendo maggiore velocità rispetto ai modelli precedenti e prestazioni più fluide e veloci. Il risvolto negativo della medaglia, naturalmente, sta nella durata della batteria che scende vertiginosamente.

touch-bar-charts-006

I test di ArsTechnica concludono dicendo che i MacBook Pro Top di gamma (3.299€) hanno buone performance, tuttavia non offrono ancora livelli di prestazioni adeguati per il gaming di alto livello e per le tecnologie VR. Le maggiori differenze si registrano tra i due top di gamma del 2015 e del 2016, mentre tra i MacBook intermedi del 2015 e 2016 le differenze a livello di prestazioni non sono così elevate.

touch-bar-charts-007

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
1141
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: