Controlli più severi per l’AppStore?

Pull My Finger è la prima applicazione che è stata palesemente rifiutata da Apple. Ovviamente non infrange il regolamento dell’SDK e dell’AppStore, ma nonostante tutto, Apple ha deciso che è poco utile e che quindi lo sviluppatore dovrebbe usarla soltanto sul suo iPhone o quello di parenti e amici, anzicchè diffonderla tramite l’AppStore. Ecco la mail che ha ricevuto il developer e di seguito anche un video che mostra Pull My Finger in azione:

“Hello Developer,

We’ve reviewed your application Pull My Finger. We have determined that this application is of limited utility to the broad iPhone and iPod touch user community, and will not be published to the App Store.
It may be very appropriate to share with friends and family, and we recommend you review the Ad Hoc method on the Distribution tab of the iPhone Developer Portal for details on distributing this application among a small group of people of your choosing.

Regards,
Victor Wang
Worldwide Developer Relations
Apple, Inc.”

L’idea del “tira il dito” parte da un vecchio giochino, e spesso lo abbiamo visto anche nei film e nei cartoni animati. Di certo è un’applicazione abbastanza inutile, ma quanto meno è divertente. La domanda nasce spontanea: Ma è stata rifiutata perchè era Inutile e Gratuita o soltanto perchè era inutile? E’ molto elevato il numero di applicazioni inutili nell’AppStore e sicuramente nessuna è stata più inutile di i Am Rich, ma nonostante questo fu approvata e portò ben 2000€ nelle tasche di Apple..

Mistero

Pull My Finger è la prima applicazione che è stata palesemente rifiutata da Apple. Ovviamente non infrange il regolamento dell’SDK…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: