Si tratta di un meccanismo che risale a tanti anni fa, utilizzato già dai nostri nonni per ricaricare la batteria degli orologi da polso, ma Apple ha brevettato due sistemi moderni del tutto simile, che permettono di ricaricare la batteria degli Apple Watch semplicemente girando la corona digitale per generare energia.

In un primo brevetto, il tutto avverrebbe grazie ad un campo magnetico di rotazione che muoverebbe un generatore elettrico posto all’interno del dispositivo. L’energia verrebbe immagazzinata in una cella della batteria come una sorta di batteria di backup da azionare soltanto nel momento del bisogno.

Un secondo sistema, potrebbe invece utilizzare il campo magnetico per avvolgere una molla, come negli orologi classici. La pressione sulla molla, muoverebbe degli ingranaggi in grado di creare energia e portare la carica al generatore. Naturalmente non aspettiamoci di ricaricare completamente l’orologio con un sistema simile, ma si potrebbe riuscire ad avere qualche minuto di carica aggiuntivo in momenti particolari.

Lo stesso meccanismo è stato brevettato anche per smartphone ed altri dispositivi.