Per molti utenti il Face ID, parlando in termini di comodità e rapidità, non potrà mai sostituire il Touch ID, che Apple ha definitivamente rimosso con il lancio di iPhone X. Sì, è stato un duro colpo, ma mai perdere le speranze.

Un iPhone con supporto sia al Face ID che al Touch ID potrebbe non essere utopia. In un nuovo brevetto dell’azienda di Cupertino, in cui vengono descritti i problemi dei sistemi di riconoscimento dei volti 2D, si parla anche della possibilità dell’implementazione dei due sistemi biometrici sullo stesso dispositivo.

Le illustrazioni incluse nella domanda di brevetto mostrano un iPhone con un design datato, ma descrivono perfettamente la convivenza di più sistemi di autenticazione. Il Touch ID entrerebbe infatti in gioco in caso di un tentativo fallito del Face ID.

Immagine di un brevetto di Apple

Se a questo punto le novità non dovessero bastare, aggiungiamo che il brevetto cita anche il sistema di riconoscimento dei volti come una tecnologia che potrebbe essere utilizzata anche con gli smartwatch, quindi su Apple Watch. Una soluzione possibile?

È bene precisare che ciò che viene descritto nei brevetti non viene obbligatoriamente tradotto in un prodotto reale.  Si può pensare ad un iPhone con Touch ID e Face ID, ma è difficile oggi avanzare l’ipotesi di un mezzo passo indietro di Apple.