senza-titolo-12La società Picsel Technologies ha presentato un esposto in un tribunale americano per la violazione dei propri brevetti e dei Copyright, da parte di Apple. In particolare si fa riferimento al rendering grafico dell’iPhone, o meglio, alle tecniche di accelerazione legate allo zoom delle immagini.

Ormai sappiamo che in America fanno causa per qualsiasi cosa, infatti lo stesso sistema di zomming viene adottato anche dal Microsoft Surface e tanti altri dispositivi, ma la Picsel si lamenta soltanto con Apple, che qualora perdesse la causa, si troverebbe costretta a pagare dei danni, proporzionati ai milioni di iPhone venduti nel mondo.

[Via Fonte]