Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Ecco perché la donna è rimasta folgorata dal proprio iPhone

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Pochi giorni fa vi abbiamo riportato la notizia riguardo una donna cinese di soli 23 anni rimasta folgorata dal proprio iPhone mentre il dispositivo era in carica. Dopo alcune indagini è stato finalmente scoperto cosa è realmente accaduto.

iPhone Carbonizzato

Il caricabatterie non era originale. Il report è stato pubblicato da South China Morning Post che ha riportato i dettagli riguardo la vicenda. China Central Television (CCTV) ha inoltre ottenuto le immagini che mostrano il presunto iPhone 4 carbonizzato e il presunto caricabatterie utilizzato dalla ragazza.

Xiang Ligang, un esperto intervistato da alcune telecamere a circuito chiuso, rivendica che il caricabatterie potrebbe essere la causa della morta della ragazza e aggiunge: “I caricabatterie Knockoff sono prodotti con gli angoli tagliati. La qualità del condensatore e la protezione del circuito non sono prodotti bene e questo può causare una rottura del condensatore e l’invio di 220 volt di elettricità direttamente nella batteria del telefono cellulare”.

La polizia cinese sta ancora indagando le tragiche circostanze che circondano la morte della donna. Apple ha anche ha annunciato di essere disposta ad “indagare e cooperare con le autorità in materia”.

 

Via | Tuaw

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.