iPhone 5 uccide una donna cinese con una scossa elettrica

La notizia è stata riportata da due fonti cinesi: la giovane Ma Ai Lun, 23 anni, è morta durante una telefonata con il proprio iPhone 5, mentre lo smartphone era sotto carica. Le cause del decesso, secondo quanto riportato dalle indagini forensi, sono di folgorazione.

iph5

Ma Ai Lun è morta mentre stava rispondendo ad una telefonata con il proprio iPhone 5, che in quel momento si trovava sotto carica, collegato alla rete elettrica. Una scarica elettrica avrebbe colpito la giovane donna cinese, provocandone il decesso. Mancano ulteriori dettagli sulla notizia e quello che sappiamo è quanto riportato da due fonti cinesi, mentre la fonte originaria è Ueybo, l’equivalente di Twitter nel grande paese asiatico.

La donna di 23 anni era un’assistente di volo presso China Southern Airlines ed avrebbe dovuto sposarsi il prossimo 8 agosto. Le indagini della polizia scientifica riportano che il decesso è dovuto a fulminazione. L’incidente è stato successivamente confermato dalle autorità competenti, fugando ogni possibilità di notizia non attendibile. La sorella inoltre avrebbe consigliato altri utenti di iPhone 5 di non utilizzare il proprio smartphone sotto carica, prima di ulteriori indagini da parte della società.

Gli esperti hanno però suggerito di non interpretare in maniera erronea l’accaduto dal momento che le cause esatte del decesso non sono ancora note. Sono tanti i precedenti riguardo ad iPhone esplosi, ma questo sembra essere il primo caso negli anni in cui si parla di folgorazione. Proprio la scorsa settimana avevamo riportato un ulteriore caso di smartphone in cui l’esplosione della batteria aveva provocato gravi ustioni al suo utilizzatore.

iph5ass iphone5ass2

Apple, contattata sull’accaduto, sembra aver organizzato un piano d’indagine per scoprire ulteriori dettagli sulla morte della giovane ragazza.

Via | PhoneArena

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: