Apple ci ripensa: le commissioni sulle applicazioni tornano al 7%, scende solo l’in-app purchase

Buona notizia per gli editori: Dopo tante proteste, Apple ha annullato la sua ultima decisione. Non verranno più ridotte le commissioni per l’affiliazione iTunes. Il calo riguarderà soltanto gli acquisti in-app.

Qualche giorno fa Apple aveva comunicato una riduzione sulle commissioni derivanti dalla vendita di app e acquisti in-app dal 7% al 2,5%. La notizia è stata accolta male da tutti gli editori ma ora l’azienda ha chiarito questo aspetto.

affiliazione itunes

Non ci sarà nessuna riduzione sulle commissioni derivanti dalla vendita di applicazioni: rimarranno al 7%. La riduzione interessa solo le commissioni per gli acquisti in-app.

Una mail del supporto di affiliazione iTunes chiarisce meglio:

  • Commissioni per acquisti app su iOS: 7%;
  • Commissioni per acquisti in-app su iOS: 2,5%;
  • Commissioni per acquisti app su MacOS: 7%;
  • Commissioni per acquisti in-app su MacOS: 2,5%;

Si tratta di un messaggio interessante ed importante che si discosta da quanto inizialmente comunicato dall’azienda che dichiarava:

A partire dal 1 Maggio 2017, le commissioni su tutte le applicazioni e i contenuti in-app saranno ridotte dal 7% al 2.5% in tutto il mondo.

La decisione di ridurre le commissioni sulle app aveva colto di sorpresa un po’ tutti. Soprattutto per il poco preavviso con cui era stata fornita la comunicazione.

Il taglio delle commissioni sui soli acquisti in-app è più logico in quanto spesso si tratta di acquisti ciclici su base mensile.

Via | 9to5Mac

Buona notizia per gli editori: Dopo tante proteste, Apple ha annullato la sua ultima decisione. Non verranno più ridotte le commissioni per…


Iscrivetevi al canale cliccando il tasto.

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
41
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: