App Store: sempre più app gratuite e in-app purchase

Distimo, che analizza mensilmente il mercato delle applicazioni mobile, ha evidenziato come ci sia una netta tendenza da parte degli sviluppatori a pubblicare applicazioni gratuite che permettano poi gli acquisti in-app, piuttosto di applicazioni a pagamento.

Gli acquisti in-app rappresentano oggi il 72% delle entrate riguardanti l’App Store, un dato che è cresciuto del 28% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Gli acquisti in-app generano il 48% con applicazioni gratuite e il 24% con quelle a pagamento. Inoltre i download di applicazioni gratuite sono cresciuti rispetto al 2010 del 34%, mentre quelle a pagamento hanno registrato una crescita molto inferiore, di circa il 7%.

Gli sviluppatori quindi stanno preferendo, come modello di business di riferimento, la formula dei pagamenti ricorrenti da parte degli utenti , piuttosto di un pagamento singolo. Offrire le app gratuite permette all’utente di scaricare immediatamente ciò che gli interessa e di decidere poi come estenderne le funzionalità acquistando le opzioni in-app.

Anche sul fronte Android la tendenza sembra confermata, infatti, nonostante siano stati introdotti dopo Apple, gli acquisti in-app sono presenti nel 68% delle applicazioni maggiormente scaricate dall’Android Market. Questi dati risultano molto importanti per coloro che cercano di fare soldi con lo sviluppo di applicazioni mobile e in particolare per l’App Store, in quanto prospetta un futuro sempre più ricco di applicazioni gratuite dotate di estensioni per arricchirne l’esperienza.

Via | Gigaom

Distimo, che analizza mensilmente il mercato delle applicazioni mobile, ha evidenziato come ci sia una netta tendenza da parte degli…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: