I problemi con l’antenna dell’iPhone 4 esistono ma non sono così gravi. Ecco i TEST di iSpazio [AGGIORNATO x5]

Appena tornati da Parigi ci siamo subito messo a lavoro per voi. Abbiamo letto, in tantissimi commenti, che molti di voi erano preoccupati riguardo il problema dell’antenna del nuovissimo iPhone 4 ed ho subito fatto un video per darvi delle buone notizie.

Una delle primissime cose che ho fatto tornato a casa, è stato togliere il bumper e mettermi a fare prove di tutti i tipi per vedere se anche il mio iPhone era soggetto o meno a questo problema.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=F4DYGEhdMTM]

Come potete vedere, non c’è modo di far cadere la chiamata al mio iPhone (e con wind non ci vuole molto a perdere il segnale qui ad Avellino) mantenendolo con la mano destra. Quindi durante una conversazione o un utilizzo normale dell’iPhone, la linea non cadrà. Con la mano sinistra invece, le tacchette salgono e scendono ma mai si azzera del tutto il campo.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=niHpZnPnN1k]

Come ulteriore conferma, ho chiesto a Francesco di effettuare lo stesso test sui suoi iPhone 4 e le cose sono andate diversamente. Con la Vodafone la rete passa da UTMS a GPRS e le tacchette scendono, rimanendo soltanto con 1. Con la Wind invece tiene di più e resta con 2 tacchette. Il problema quindi esiste anche se contrariamente agli americani non siamo mai riusciti a togliere del tutto il segnale. Tra poco faremo il test della chiave.

Aggioranemto 1: Abbiamo effettuato anche il test della chiave. Nella mia stanza (senza coprire l’antenna) il telefono prende mediamente sulle due tacchette. Mettendo la chiave sopra, possiamo vedere che appena si fa partire la chiamata il campo arriva al massimo, dopodichè torna a 2 per tutto il tempo. Continuando a restare in chiamata (oltre allo spezzone mostrato nel video) vi possiamo dire che dopo un pò scende anche ad 1 tacchetta. Anche in questo caso non compare la scritta “Nessun Servizio” e la chiamata non si interrompe mai. Aggiungiamo anche il fatto che solitamente nessuno farà una telefonata in questo modo quindi confermiamo il problema ma sicuramente lo ridimensioniamo un pò.

Aggiornamento 2: Ecco il video con il test della chiave:

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=clxMUqjp-qM]

Aggiornamento 3: Come vi dissi già qualche giorno fa, non è soltanto l’iPhone 4 ad avere questo problema. Il nostro iGreco infatti, ha realizzato un video dove tiene un iPhone 3G in mano nello stesso modo che causa la perdita del segnale sull’iPhone 4 e possiamo vedere che le tacchette calano esattamente da 5 a 2. Appena lo rilascia tornano gradualmente al massimo. Il fenomeno quindi è del tutto normale anche se però va precisato che sull’iPhone 4 sembra leggermente più accentuato perchè l’antenna è più esterna viene coperta in maniera più diretta il taglio laterale del dispositivo.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=cRQcZLcaC2U]

Fortunatamente, a quanto pare, noi italiani potremo dormire sogni tranquilli perchè i nostri gestori utilizzano delle frequenze più alte rispetto a quelli americani ed il problema non si verifica!

Aggiornamento 4: Per tutte le persone che si stanno lamentando di Apple, leggete un pò qui una pagina del manuale Nokia. E’ “normale” che tenendo un telefono per l’antenna (quindi coprendola) viene a mancare parte del segnale, se non tutto.

Aggiornamento 5: Anche il nostro amico ed utente 6630al ha girato un video con un iPhone Edge in cui mostra lo stesso identico “difetto”

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=a7wsEO3A4aE]

Direi che non ci sono più dubbi, avevamo ragione all’inizio, è un falso allarme, decisamente sovradimensionato. Ma soprattutto non è un problema dell’iPhone 4 ma di più terminali. Ricordiamo inoltre che in tutti i test effettuati, la chiamata non è mai caduta.

Con questo penso che abbiamo fatto chiarezza su tutta la questione antenna.

Appena tornati da Parigi ci siamo subito messo a lavoro per voi. Abbiamo letto, in tantissimi commenti, che molti di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.