Android vicino alla conquista della maggioranza assoluta del mercato smartphone in USA

ComScore ha riportato alcuni interessanti dati inerenti il mercato degli Smartphone negli Stati Uniti. Tra i risvolti più interessanti di questa indagine di mercato troviamo un incremento del 2,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno della piattaforma Android, che porta l’OS di Google a detenere il 48,6% del mercato, sempre più vicino al fatidico 50%+1 che rappresenta la maggioranza assoluta dei dispositivi statunitensi.

 

La seconda posizione in classifica è detenuta da Apple con un ragguardevole 29,5%, in crescita dell’1,4% rispetto al 2011. Seguono a ruota RIM, Microsoft, Symbian e Palm.

Due quindi le considerazioni che emergono immediate. Il sistema di Google e della mela morsicata sono alla costante conquista del mercato americano erodendo quote di mercato a tutti gli altri competitor. Il dato che maggiormente colpisce è che se, da un lato un calo di RIM potesse essere largamente ipotizzabile, dall’altro impressiona la difficoltà che sta avendo Microsoft ad imporre la propria piattaforma.

Tra i produttori domina Samsung praticamente stabile al 25,4%, seguita da LG al 19,7%, Motorola al 13,2% ed Apple al 12,8%. Quest’ultima però è l’unica a guadagnare una sensibile quota di mercato registrando un aumento del 2%.

Non c’è dubbio che, almeno per il momento, il duopolio Android-Apple stia regnando nel mercato degli smartphone ed è difficile immaginare, almeno nell’immediato, che qualcun’altro riesca a scardinare Android e iOS dai primi due posti del podio. Riuscirà Windows 8 a cambiare i valori in campo?

Via | AndroidWorld

ComScore ha riportato alcuni interessanti dati inerenti il mercato degli Smartphone negli Stati Uniti. Tra i risvolti più interessanti di…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: