Apple accusa Samsung di aver distrutto prove rilevanti per i processi

Apple il 1° maggio ha presentato al Northern District of California una mozione contro Samsung, la quale, secondo Apple, ha intenzionalmente distrutto documenti che dovevano essere consegnati come prove in un processo.

A riferirlo è Network World, il quale sostiene che l’azienda di Cupertino ha duramente criticato tale comportamento e vuole che vengano presi dei provvedimenti in quando il produttore sudcoreano ha agito in mala fede. L’accusa è di “spoliation of evidence” ovvero la pratica di nascondere e occultare prove rilevanti in un processo.

Se le accuse risultassero fondate, Samsung verrebbe quindi sottoposta a processo in qualità di responsabile per l’intenzionale e volontaria infrazione di occultamento di prove con lo scopo di ottenere una posizione vantaggiosa nei confronti di Apple. Non è la prima volta che Samsung decide di andare contro la legge e mettere in atto pratiche poco lecite. Poche settimane fa, l’azienda è stata ripresa dal giudice americano che ordinò di mostare ad Apple il codice sorgente del cosiddetto “Design Around” dei propri telefonini Android. Samsung si rifiutò e il giudice comunicò che ci sarebbero stati dei seri provvedimenti per questa inadempienza.

La prossima udienza inerente a questo processo è fissata per il 7 giugno anche se Samsung vorrebbe posticiparla al 10 luglio.

Via | Bgr

Apple il 1° maggio ha presentato al Northern District of California una mozione contro Samsung, la quale, secondo Apple, ha intenzionalmente…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: