In Evidenza
Ultime Notizie

I Google Glass spiegati nei brevetti della società di Mountain View



Si parla di Glass ormai da tanto tempo e nel frattempo il progetto iniziale è stato corroborato da prototipi e brevetti. Questi ultimi sono quelli che finora ci hanno spiegato meglio il funzionamento di quello che rappresenterà l’apripista della tecnologia del futuro.

google-glass-patent-application-diagramsi

L’ultimo brevetto di Google, relativo ai prossimi Glass, ci mostra tutta una serie di funzioni presenti negli occhiali del futuro, con supporto alla realtà aumentata. Proprio ieri vi avevamo mostrato un video, pubblicato dalla stessa società, che ci mostrava come sarà l’esperienza con gli occhiali indossati, proprio in prima persona.

Nel brevetto la società di Mountain View rivendica il design pensato per gli occhiali, la cornice, il ponticello nella parte frontale, il display trasparente ed il dispositivo di input. Al suo interno si possono leggere dettagliate descrizioni su come si usa ogni parte dell’accessorio, ad esempio si può regolare lo schermo al centro focale dell’occhio. La posizione della parte elettronica è stata strutturata in funzione della ripartizione dei pesi, infatti tutti gli elementi degli occhiali sono posizionati sulla parte destra.

Il sistema potrà essere collegato ad altri accessori sia sfruttando le più note tecnologie wireless, che quelle via cavo. La videocamera potrà essere posizionata sia nell’estremità dell’asticella, sia in qualsiasi altra parte della cornice e può essere utilizzata anche più di una fotocamera contemporaneamente. Queste potrebbero generare immagini di realtà aumentata che possono interagire con la visione del mondo reale.

google-glass-patent-2-21-13-02 google-glass-patent-2-21-13-03

Dal brevetto si può notare anche un sensore che contiene i soliti giroscopi, accelerometri ed altri dispositivi di rilevamento, oltre ad un metodo di input sensibile al tocco ed una sorta di proiettore.

Il brevetto continua illustrando molteplici design con funzionalità diverse: alcuni elementi possono mutuare, come ad esempio il display che può basarsi su matrici trasparenti o semi-trasparenti. Sono presenti anche sistemi al laser o al LED per disegnare un display direttamente sulla retina degli occhi dell’utente. All’interno degli occhiali saranno disponibile tutte le tecnologie radio ad oggi diffuse come Wi-Fi, LTE, Bluetooth.

Probabilmente non tutte queste caratteristiche faranno parte dei primi modelli di Google Glass, ma i brevetti sembrano essere già parecchio dettagliati. Chi vuole approfondire la lettura può recarsi al sito USPTO dove sono contenuti i brevetti in tutta la loro completezza.

Via | Engadget







 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPhone!
quickapp_hover
icon120_638380571
IoTaglio
quickapp_hover
icon120_405245734
ColorFader
quickapp_hover
icon120_519483099
Messaggi Animati
quickapp_hover
icon120_817174884
Plytus
quickapp_hover
icon120_821626440
Calculator Blue Skin
quickapp_hover
icon120_825076092
Gira Napoli