Thermodo, il minuscolo termometro per i nostri dispositivi mobile

Sono innumerevoli le applicazioni meteo per i dispositivi iOS. App Store ne è letteralmente pieno, ma hanno tutti bisogno della connessione ad internet per funzionare. Thermodo offre una soluzione alternativa, utilissima in determinate circostanze.

3ebb48f440695911c77727d698bc946d_large

È un dispositivo piccolo, leggero che non sacrifica la maneggevolezza dei nostri smartphone. Thermodo si collega semplicemente al connettore per gli auricolari di qualsiasi dispositivo mobile, interfacciandosi con l’applicazione nativa e mostrando la temperatura attuale ed alcune statistiche.

Tramite un processo ingegnoso riesce a calcolare la temperatura ambiente con un consumo energetico letteralmente irrisorio, permettendo all’utente il suo uso prolungato nel tempo senza compromettere l’autonomia del dispositivo. In questo modo è possibile collegare il termometro anche per tutta la giornata, calcolando poi varie statistiche sulle variazioni all’interno dell’applicazione.

Il sistema su cui si basa, definito dai produttori Thermodo Principle, consiste nell’inviare un segnale audio attraverso il sensore della temperatura. Il sensore attenua l’ampiezza del segnale in misura diversa in base alla temperatura ambientale del momento. L’attenuazione viene individuata dall’input del microfono, delegando il resto del compito al software che analizzando i dati riesce ad individuare la temperatura ambientale.

Il sistema può essere utilizzato in ambienti esterni ed interni e l’applicazione funziona egregiamente anche in background. Potete seguire il progetto attraverso la pagina su Kickstarter, non ancora lanciato al grande pubblico. Per farlo il produttore ha bisogno di ulteriori 35.000$.

Al momento si può preordinare a partire da 25$ per la versione in plastica bianca o nera, altrimenti la versione premium in alluminio anodizzato costa a partire da 39$.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: