Siri Mania: Dopo Google Now, anche Amazon pensa all’assistente vocale per i suoi dispositivi [Video]

Sin dalla presentazione di Siri, assistente vocale Apple introdotto assieme all’iPhone 4S, molti competitor hanno cercato di sviluppare servizi dello stesso tipo. Il risultato ad oggi è una serie di applicazioni, sia per iOS che per altri sistemi, le quali svolgono tale funzione. Una di queste, Evi, è stata recentemente acquistata da Amazon.

TechCrunch è stato il primo sito a riportare la notizia che Amazon ha acquisito Evi, una piattaforma di ricerca in linguaggio naturale simile a Siri, per ben 26 milioni di dollari. L’applicazione è stata originariamente pubblicata in App Store, ma la stessa Apple aveva minacciato di rimuoverla vista la somiglianza con Siri. In seguito, dopo la promessa di ridurre somiglianze, Evi resta comunque disponibile nello store virtuale.

Immagine per Evi

Evi

True Knowledge
Gratuiti

Ecco quanto riferito dal sito TechCrunch:

Fonti affidabili hanno riferito che l’azienda è stata venduta ad Amazon per 26 milioni di dollari. Tuttavia, Amazon e Octopus Ventures, fondatori e sostenitori di Evi, non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali. Un portavoce di Octopus ci ha detto: “In questa occasione Octopus non commenterà in alcun modo l’operazione di mercato in questione”.

True Knowledge, la società dietro lo sviluppo di Evi, usa la stessa tecnologia concessa in licenza da Nuance, adoperata anche da Siri. Per comprendere meglio ciò di cui vi stiamo parlando, ecco un video dimostrativo:

Evi è stata presentata nei primi mesi del 2012, ed ora sembra aver attirato l’attenzione del colosso dell’e-commerce, Amazon, la quale vuole presumibilmente implementare questa funzione nel proprio Kindle Fire, oppure in un possibile smartphone.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: