Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Siri Mania: Dopo Google Now, anche Amazon pensa all’assistente vocale per i suoi dispositivi [Video]
Concorrenza

Siri Mania: Dopo Google Now, anche Amazon pensa all’assistente vocale per i suoi dispositivi [Video] 

Sin dalla presentazione di Siri, assistente vocale Apple introdotto assieme all’iPhone 4S, molti competitor hanno cercato di sviluppare servizi dello stesso tipo. Il risultato ad oggi è una serie di applicazioni, sia per iOS che per altri sistemi, le quali svolgono tale funzione. Una di queste, Evi, è stata recentemente acquistata da Amazon.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

App ID errato

TechCrunch è stato il primo sito a riportare la notizia che Amazon ha acquisito Evi, una piattaforma di ricerca in linguaggio naturale simile a Siri, per ben 26 milioni di dollari. L’applicazione è stata originariamente pubblicata in App Store, ma la stessa Apple aveva minacciato di rimuoverla vista la somiglianza con Siri. In seguito, dopo la promessa di ridurre somiglianze, Evi resta comunque disponibile nello store virtuale.

App ID errato

Ecco quanto riferito dal sito TechCrunch:

Fonti affidabili hanno riferito che l’azienda è stata venduta ad Amazon per 26 milioni di dollari. Tuttavia, Amazon e Octopus Ventures, fondatori e sostenitori di Evi, non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali. Un portavoce di Octopus ci ha detto: “In questa occasione Octopus non commenterà in alcun modo l’operazione di mercato in questione”.

True Knowledge, la società dietro lo sviluppo di Evi, usa la stessa tecnologia concessa in licenza da Nuance, adoperata anche da Siri. Per comprendere meglio ciò di cui vi stiamo parlando, ecco un video dimostrativo:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

" />

Evi è stata presentata nei primi mesi del 2012, ed ora sembra aver attirato l’attenzione del colosso dell’e-commerce, Amazon, la quale vuole presumibilmente implementare questa funzione nel proprio Kindle Fire, oppure in un possibile smartphone.

Via | MacRumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.