Google Hangouts viene aggiornata con gli inviti via SMS ed altre novità

Immagine per Hangouts

Hangouts

Google, Inc.
Gratuiti

Google Hangouts ha ricevuto il suo primo aggiornamento da quando è stata pubblicata su App Store lo scorso maggio. Fra le novità introdotte abbiamo un nuovo sistema ad inviti tramite SMS ed un nuovo sistema per la condivisione rapida.

Hangouts è il nuovo servizio di messaggistica istantanea e di videochiamate di Google che sostituisce con una sola applicazione Google Talk, Google Messenger e il servizio Hangout presente su Google+. Permette di inviare messaggi di testo, foto, emoji oltre ad avere un ottimo supporto per le videochiamate.

È possibile traformare ogni conversazione in una videochiamata con un massimo di dieci amici. Il servizio è multi piattaforma, perciò sarà possibile inviare messaggi da smartphone (iOS o Android), tablet o PC.

Google ha aggiornato Hangouts alla versione 1.1.1 con una serie di novità interessanti che vi riportiamo di seguito così come appaiono nel changelog ufficiale:

  • Assistenza per l’invio e clic sui link
  • Invito di amici agli Hangouts tramite SMS
  • Suono interno all’app quando si riceve un messaggio
  • Migliorato il conteggio del badge
  • Risolto il problema della barra di collegamento alla rete
  • Risoluzione di bug

Hangouts è compatibile con iPhone 4, iPhone 4S, iPhone 5, iPod touch (4a generazione), iPod touch (5a generazione), iPad 2 Wi-Fi, iPad 2 Wi-Fi + 3G, iPad (3rd generation), iPad Wi-Fi + 4G, iPad (4th generation), iPad Wi-Fi + Cellular (4th generation), iPad mini e iPad mini Wi-Fi + Cellular. Richiede l’iOS 6.1 o successive. Questa app è ottimizzata per iPhone 5.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: