Apple pensa alla musica in HD 24-bit per risollevare nuovamente il mercato della musica digitale, attraverso iTunes

Probabilmente molto utenti benedicono la possibilità dei loro smartphone di trasformarsi in comodi mp3 player all’occorrenza. Infatti la maggior parte di loro trova indispensabile poter accompagnare le proprie giornate con buona musica. Proprio per venire incontro a questa necessità, Apple potrebbe prevedere importanti potenziamenti riguardanti il suo portale musicale.

itunes

Secondo un report di questa settimana Apple potrebbe lanciare la possibilità di utilizzare tracce musicali in alta definizione da iTunes. A questa possibilità inoltre, si potrebbe aggiungere un servizio on demand di musica in streaming.

Secondo Robert Hutton questi provvedimenti il cui scopo è quello di salvare il futuro dei servizi di musica in digitale, potrebbero essere lanciati a Giugno in occasione della WWDC.

Il formato dei file che Apple ha intenzione di lanciare attraverso la propria piattaforma è 24-bit da 96k o 192k rispetto al 16-bit AAC attuale. Oltretutto l’upgrade capiterebbe in concomitanza con il lancio della ri-masterizzazione in HD dei più grandi successi dei Led Zeppelin.

Proprio al fine di offrire file audio qualitativamente validi ma in un formato e soprattutto in una dimensione adatti, Apple invita i musicisti a fornire file 24-bit 96kHz così da poterli correttamente rielaborare.

La motivazione che spinge Cupertino a questo provvedimento è anche la recente attenzione che gli utenti stanno dando alla qualità audio della loro musica. Infatti siti come HDtracks hanno acquistato notevole popolarità così come progetti lanciati su Kickstarter come il riproduttore musicale HD PonoPlayer.

Proprio per raggiungere questo suo obiettivo, Apple ha pubblicato nuove offerte di lavoro per reclutare esperti del settore come iTunes Software Engineers, Senior Software Engineer per iTunes Radio, e un iTunes Recommendations Platform Software Engineer.

Via | Macrumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: