Ecco come sarebbero le applicazioni Retina @2x sullo schermo dell’iPhone 6 @3x, senza ottimizzazioni

A seguito della notizia che vede l’iPhone 6 avere una risoluzione da 1704 x 960 pixel, ovvero il 50% in più rispetto all’attuale Retina, alcuni ragazzi hanno realizzato delle immagini dove possiamo vedere come verrebbero visualizzate le icone ed il testo delle applicazioni non ottimizzate al nuovo iPhone.

risoluzione-display-iphone-6

Il passaggio dall’iPhone 3G/3GS all’iPhone 4/4S con display Retina ha segnato un cambiamento davvero enorme in termini di risoluzione. Il retina infatti, raddoppiava quella precedente, facendo rimanere lo schermo delle stesse dimensioni. Qui si può vedere il confronto tra le icone @2x (Retina) e @1x (dei vecchi iPhone)

Schermata 2014-05-14 alle 18.19.02

Con il nuovo iPhone 6, di cui definiremo la sua risoluzione con un @3x, non raddoppierà quella dell’attuale retina, ma risulterà ingrandita del 50%. Questo farà in modo che la differenza non sia così abissale e che quindi tutte le applicazioni presenti in App Store non dovranno necessariamente essere aggiornate perchè risulteranno sufficientemente definite sul nuovo smartphone. Ecco una prova:

Schermata 2014-05-14 alle 18.37.30

Anche in merito al testo, qui sotto possiamo vedere il drastico cambiamento avvenuto col passaggio dalla risoluzione @1x alla @2x:

Schermata 2014-05-14 alle 18.36.21

Qui invece vediamo come cambierà dall’iPhone 5S (@2x) all’iPhone 6 (@3x):

Schermata 2014-05-14 alle 18.36.25

Ovviamente creare applicazioni a piena definizione farà più felici gli utenti e nel giro di qualche mese quasi tutti aggiorneranno i propri software, tuttavia sapere che non sarà una scelta obbligatoria ed altamente necessaria dovrebbe (in parte) rassicurare gli sviluppatori.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: