Alcune banche in Australia stanno combattendo contro Apple Pay

Apple Pay è stato introdotto da poco in Australia, ma a quanto pare alcune banche non hanno accolto bene l’arrivo del servizio Apple. Scopriamo quali sarebbero i motivi, che avrebbero spinto alcune banche australiane a rifiutare il servizio.

apple pay canada

Apple Pay è un servizio, che sfrutta la tecnologia NFC, per permetterci di effettuare pagamenti rapidi, direttamente dal nostro iPhone. Collegando le nostre carte di credito o carte prepagate al nostro smartphone e recandoci in uno dei negozi supportati da Apple Pay, potremo pagare il nostro acquisto semplicemente avvicinando il nostro iPhone all’apposito dispositivo.

Il servizio è da poco disponibile anche in Australia, ma alcune banche l’hanno rifiutato per le diverse commissioni rispetto agli Stati Uniti. Negli States su 100$ di transazione, Apple guadagna 15 centesimi, mentre la banca 1$. In Australia le banche invece guadagnano solamente 50 centesimi.

I politici australiani hanno quindi fatto partire un’indagine ufficiale, per scoprire nel dettaglio i motivi, che hanno spinto le banche australiane a rifiutare Apple Pay. Siamo dunque in attesa di ulteriori approfondimenti su questa faccenda per scoprire il futuro del servizio Apple in questo paese.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: