GUIDA semplificata ed automatizzata per l’installazione di Android su iPhone 2G e iPhone 3G

Ieri abbiamo fatto un enorme lavoro per tradurre una guida completa all’installazione di Android su iPhone 2G ed iPhone 3G. Oggi, grazie alle tante segnalazioni che ci avete inviato, vi proponiamo un nuovo metodo molto più semplice ed automatizzato.

Si tratta di un installer che trasferisce in maniera automatica tutti i file necessari per avere iDroid sull’iPhone con OpeniBoot. L’installer è compatibile soltanto con Mac per cui non sarà più necessario installare o virtualizzare Linux (Ubuntu) sul proprio computer.

Requisiti:

  • Un iPhone con firmware 3.1.2 Jailbroken
  • OpenSSH installato con password di default (alpine)
  • Un Jailbreak eseguito con Blackra1n, redsnow oppure PwnageTool (non funziona con Spirit)
  • MacFuse installato sul proprio Mac

Importante prima di iniziare:

Per evitare qualsiasi tipo di problema, bisogna disattivare il blocco automatico dell’iPhone. Entrate quindi in Impostazioni > Generali > Blocco Automatico e impostate su “Mai”

Download:

Il progetto è in costante aggiornamento e potete scaricare questo installer direttamente dalla pagina ufficiale di Google Code.

Guida:

Una volta scaricato il file, estraetelo dall’archivio ed avviate l’installer. Il processo di RUN durerà circa 7 minuti. I tempi di ogni singolo step non devono essere superiori ai 2 minuti. Se vi accorgete che i tempi non sono questi indicati allora qualcosa non sta andando a buon fine e vi conviene ripetere la procedura.

Questo è un video in cui viene mostrato Android su iPhone:

copia su

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!