Notizie

L’iPhone 4 potrebbe essere l’unico superstite nella guerra al ribasso degli smartphone.

A sostenerlo è Charlie Wolf, analista della Needham & Company. Secondo la sua teoria l’iPhone sarebbe l’unico smartphone di fascia alta in grado di resistere all’influenza della concorrenza, senza subire ribassi di prezzo.

Anche se non sono stati ancora diffusi i dati ufficiali di vendita, secondo Wolf gli smartphone che utilizzano il nuovo Windows Phone 7 stanno avendo un buon successo: secondo una stima calcolata in base agli utenti attivi su Facebook, al 30 Novembre sarebberò oltre 135.000 persone che utilizzano uno smartphone con il sistema operativo Microsoft per accedere al social network.

Android, d’altro canto, ormai si diffonde al ritmo di 300.000 attivazioni al giorno, facendosi forza soprattutto grazie all’esclusività di AT&T per quanto riguarda l’iPhone nel mercato americano. Tutta questa concorrenza fa sicuramente bene ai clienti e si trasforma in una vera e propria “guerra al ribasso” tra i dispositivi dotati di Android e Windows 7 con un conseguente abbattimento dei prezzi e dei margini di profitto dei produttori.

Ma ecco la brutta notizia: Apple è l’unica azienda che rimane fuori da questa “competizione”. Adottando un modello di vendita molto simile a quello dei Mac infatti, l’azienda di Cupertino lascia indiscutibilmente invariato il prezzo dei propri prodotti (ad eccezione dei vecchi modelli), continuando ad ottenere margini di profitto piuttosto elevati.

via | tuaw

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!