Jailbreak

Ancora troppo presto per eseguire il Jailbreak dell’iOS 4.3: Il protocollo ASLR crea problemi con il MobileSubstrate

Tra ieri e oggi sono stati rilasciati numerosi bundle non ufficiali per PwnageTool che vi permettono di eseguire il Jailbreak tethered di iOS 4.3 GM su iPhone 4, 3GS e iPad. Oggi però arriva un avvertimento da Nadeem Ateyeh, un noto sviluppatore nel panorama del Jailbreak, che consiglia di non effettuare la procedura di sblocco a causa di alcuni problemi con il protocollo ASLR.

Il protocollo ASLR è un nuovo sistema introdotto da Apple in iOS 4.3 e di cui vi abbiamo parlato tempo fa, che ha lo scopo di ostacolare il processo di Jailbreak (o quantomeno renderlo più difficoltoso), poiché modifica il sistema di gestione di alcune librerie essenziali al funzionamento di iOS.

Questo nuovo protocollo crea un conflitto con il MobileSubstrate, rendendolo instabile e praticamente inutilizzabile.

Oltre a questo, il Jailbreak attuale per iOS 4.3 GM risulta di tipo tethered e la procedura per eseguirlo è molto complessa, riservata esclusivamente agli sviluppatori.

Noi di iSpazio vi sconsigliamo perciò di eseguire il Jailbreak di questa versione firmware. Abbiamo volutamente omesso di fornirvi una guida proprio a causa dei numerosi problemi che si stanno verificando, e per evitarvi di tenervi ore al computer per eseguire i vari ripristini e downgrade.

Vi parleremo di nuovo del Jailbreak di iOS 4.3, quando sarà completo e permetterà di far girare le applicazioni ed i Tweak di Cydia.

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!