Notizie

Apple messa sotto pressione per attivare il chip radio FM degli iPhone dopo il periodo degli uragani

Il fatto che i modem wireless degli iPhone supportino la radio FM ma che questa capacità sia intenzionalmente disabilitata via software sta attirando nuovamente l’attenzione, in particolare dopo il periodo dei violenti uragani che hanno colpito gli Stati Uniti d’America.

Stando a quanto riportato da Bloomberg, il senatore della Florida Bill Nelson starebbe facendo pressioni ai produttori per attivare i chip radio FM implementati su praticamente tutti gli smartphone.

Queste le parole di Dennis Wharton, un portavoce della National Association of Broadcasters:

Le emittenti radio forniscono informazioni su come evacuare rapidamente, dove i flussi di acqua sono più violenti, come abbandonare una strada danneggiata se c’è un tornado o un uragano. Il fatto che Apple o altri possano bloccare questo tipo di informazioni è un qualcosa che reputiamo abbastanza preoccupante.

Di seguito invece le parole di Ajit Pai, chairman della FCC:

Il chip FM è una funzionalità preziosa, non solo in momenti favorevoli o quando vi aiuta a preservare la batteria o riduce l’afflusso sul network wireless, ma in modo particolare quando c’è un’emergenza. Le persone vogliono sintonizzarsi con le emittenti radio ed ottenere informazioni d’emergenza e questo potrebbe essere un modo prezioso per farlo.

In situazioni d’emergenza, la radio over-the-air può essere di vitale importanza. Che i produttori di smartphone abbiano forse ascoltato le parole di Wharton o Pai? Voi cosa ne pensate? Dite la vostra nei commenti.

Via | iDownloadBlog

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!