Microsoft ha annunciato ufficialmente la sospensione di Groove Music. Dopo il fallimento di Windows Phone adesso è il turno della musica in streaming, originariamente chiamato Xbox Music. Verrà sospeso a fine anno, ma Microsoft è già alla ricerca di accordi con Spotify.

Il servizio Groove Music di Microsoft non è stato certamente un successo. La concorrenza in questo settore è piuttosto agguerrita ed è difficile competere con i colossi come Spotify e Apple Music. Per questo motivo l’azienda di Redmond sospenderà il servizio musicale il 31 dicembre di quest’anno. L’applicazione del servizio continuerà ad esistere su tutti i sistemi operativi mobile, ma permetterà esclusivamente la riproduzione dei brani presenti nel proprio cloud OneDrive. A fine anno Microsoft sospenderà tutti gli abbonamenti attualmente attivi, rimborsando eventualmente alcuni clienti che hanno già acquistato l’abbonamento per i prossimi mesi.

Allo stesso tempo Microsoft sta stringendo degli accordi con Spotify per agevolare il passaggio da Groove Music a questo servizio concorrente. Probabilmente entro la fine dell’anno uscirà un apposito software in grado di copiare tutte le nostre playlist salvate su Groove e spostarle su Spotify. Questo agevolerà il passaggio dei clienti ad un nuovo servizio di musica in streaming.

Via | TheVerge