L’iPhone X è dotato di una fotocamera “TrueDepth” in grado di catturare realmente la profondità grazie ad un sensore 3D integrato. Proprio questo componente risulta davvero difficile da trovare e richiede molto tempo per essere prodotto.

Le ultime voci infatti, sostengono che parte dei problemi di produzione Apple siano dovuti soprattutto a questo modulo 3D, ragion per cui gli iPhone X saranno davvero pochi al lancio.

Adesso, DigiTimes aggiunge dell’altro: Ci sono anche altri produttori di smartphone, come ad esempio Xiaomi, Oppo e Vivo, che hanno progettato uno smartphone con sensore 3D esattamente come quello dell’iPhone X, tuttavia le aziende hanno un’enorme difficoltà nel trovare questo componente e sono state costrette a rimandare il lancio degli smartphone entro i primi sei mesi del 2018.

La nuova fotocamera è davvero essenziale sull’iPhone X perchè determina l’unico sistema di sblocco del dispositivo. E’ possibile che Apple abbia pagato più degli altri per accaparrarsi tutti i componenti disponibili, lasciando le altre aziende a secco.

Via | AppleInsider