Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Le possibili funzionalità di watchOS 5 si mostrano nel primo concept
Apple Watch

Le possibili funzionalità di watchOS 5 si mostrano nel primo concept 

Matt Birchler ha recentemente pubblicato un concept dedicato ad watchOS 5, il sistema operativo che verrà rilasciato quest’anno da Apple per il suo smartwatch. Vediamo quali funzionalità introdurrebbe l’autore del concept nel sistema operativo dell’Apple Watch.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Quest’anno durante la WWDC 2018, prevista come di consueto per il mese di giugno, Apple presenterà il nuovo watchOS 5 per Apple Watch. Il sistema operativo entrerà successivamente nella fase di test per poi essere rilasciato pubblicamente in autunno, come accade ormai da diversi anni.

Tra le funzionalità più interessanti immaginate dal designer nel suo concept di watchOS 5 troviamo: quadranti molto più ricchi di informazioni e widget, fonti da applicazioni di terze parti nel quadrante di Siri e la possibilità di riprodurre i podcast in playback.

Oltre a questo il designer ha realizzato una nuova modalità standby, con il display always-on. In questo modo l’utente potrebbe sempre visualizzare l’orologio, ma solamente quando alzerebbe il polso, l’Apple Watch mostrerebbe il quadrante selezionato al completo. Nella modalità standby infatti lo smartwatch consumerebbe veramente poca batteria, grazie all’utilizzo di numerosi pixel neri, che risultano spenti sul display OLED.

Matt Birchler ha successivamente immaginato di dare la possibilità agli sviluppatori di creare dei quadranti personalizzati con le loro applicazioni. In questo modo questi quadranti potrebbero essere acquistati all’interno dell’App Store insieme all’applicazione oppure separatamente.

Come potete vedere dagli screenshot qui sopra, il quadrante dedicato a Siri sarebbe in grado di utilizzare le fonti provenienti anche da applicazioni di terze parti.

Tra le altre novità interessanti troviamo un migliore riconoscimento automaticamente del tipo di attività fisica ed un avanzato sistema di monitoraggio del sonno.

Via | 9to5mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.