Apple ha affermato che le ultime proposte sui dazi sulla Cina influenzeranno alcuni suoi prodotti, come Apple Watch, AirPods e HomePod. In particolare, si parla di un aumento del prezzo finale come conseguenza dell’aumento delle tasse.

A rientrare in questo vortice saranno anche altri prodotti, stando alla lettera inviata da Apple alla US Trade Representative: Mac Mini, Apple Pencil, trackpad e mouse wireless, custodie in pelle, cover, alcuni adattatori, alimentatori, cavi e altri componenti.

Apple ha chiesto che gli Stati Uniti d’America rivedano la proposta o rifiutino di imporre tariffe su categorie di prodotti che riguardano i dispositivi citati. Una decisione che andrebbe presa, scrive l’azienda di Cupertino, per tutelare le aziende statunitensi e, sopratutto, i clienti.

Questa situazione è figlia del programma del Presidente Trump, che diversi mesi fa ha dato il via ad una “guerra” commerciale con la Cina.