Notizie

Apple potrebbe avere ricavi oltre i 24 miliardi di dollari nel secondo trimestre

Facendo riferimento al grande successo dell’iPad e dell’iPhone, un analista di Wall Street ha aumentato le sue previsioni iniziali su quelli che potrebbero essere i ricavi di Apple nel prossimo quarto. L’azienda di Cupertino potrebbe infatti superare i 24 miliardi di dollari.

Secondo i dati di Mark Moskowitz, Apple ha venduto 18,4 milioni di iPhone superando la previsione iniziale di 16,6 milioni. Risultato che, nonostante la leggere riduzione nel numero di iPad 2 venduti, 5,4 milioni invece che 6, dovrebbe permettere all’azienda di ottenere importanti risultati dal punto di vista dei ricavi. Il motivo della leggera flessione nel numero di iPad venduti dovrebbe essere, secondo l’analista, dovuto a “problemi temporali e non strutturali” ed in particolare ad un “temporaneo blocco delle spedizioni”.

Sempre secondo Moskowitz, Apple avrebbe ormai creato un divario difficilmente recuperabile nel settore dei tablet, in cui a seguito del lancio del nuovo iPad 2, è difficile ipotizzare che altri players possano avere la meglio, soprattuto nel breve periodo. Anche la versione CDMA dell’iPhone è vista come un’ottima opportunità, in grado da sola di rappresentare un potenziale di 9 miliardi di dollari di vendite soprattutto, se Apple riuscirà ad implementare e diffondere il modello anche in Cina e India.

Apple annuncerà i suoi risultati il prossimo 20 Aprile. Staremo a vedere se le previsioni di Moskowitz sono corrette o meno.

 

Via | CultofMac

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!